Home Attualità Vaccino scuola: ecco come prenotarsi. La procedura regione per regione

Vaccino scuola: ecco come prenotarsi. La procedura regione per regione [VIDEO]

CONDIVIDI
  • GUERINI

A che punto è la campagna vaccinale dei docenti? Ammonta a 167.464 la quota di insegnanti, Ata, Dsga e dirigenti scolastici che si sono visti somministrare almeno la prima dose di vaccino AstraZeneca. Lo si apprende dal “Report Vaccini Anti COVID-19” aggiornato al 2 marzo, ore 10:00, del Ministero della Salute.

Una campagna vaccinale che mostra già segni incoraggianti: il vaccino AstraZeneca, infatti, pare abbia una efficacia maggiore (attorno all’80%), rispetto al 60% scarso sinora indicato, ed è utile anche per gli over 55. Inoltre, in caso di contagio da Covid, permette in altissima percentuale di scongiurare il ricovero e la terapia intensiva. Sono gli esiti confortanti che stanno provenendo in questi giorni dai medici che hanno assistito i lavoratori della scuola (nel Lazio, Piemonte, Campania, Puglia, Emilia Romagna, Toscana e altre Regioni) in questi primi giorni di somministrazione del vaccino anti-Covid.

Icotea

Come ci si prenota per la vaccinazione?

Abruzzo

In Abruzzo è stata disposta una proroga all’uso della piattaforma vaccinazioni per l’acquisizione delle manifestazioni di interesse, per il personale scolastico docente e non docente: questo in attesa che il Governo nazionale chiarisca l’aspetto relativo alla possibilità, per il richiedente, di aderire alla campagna vaccinale sulla base della residenza e non della sede di servizio (che potrebbe trovarsi in altra Regione).

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 5.058; al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 5062.

Basilicata

In Basilicata la fase 2 della campagna di vaccinazione anti-covid 19 è cominciata il 15 febbraio.

Lunedì 1 marzo 2021 presso la tendostruttura ubicata nell’area dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera sono partite le vaccinazioni anti Covid per il personale docente delle scuole di Matera.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 15; al 2 marzo (ore 10) i vaccinati restano 15.

Calabria

“L’offerta vaccinale al personale scolastico ed universitario docente e non docente prenderà avvio indicativamente a partire dal 10 marzo 2021 presso i Centri di Vaccinazione Ospedalieri e Territoriali, previa prenotazione sulla piattaforma fornita da Poste Italiane.” Lo comunica il Presidente della Regione Calabria facente funzioni, Nino Spirlì.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 165al 2 marzo (ore 10) i vaccinati sono 166.

Campania

L‘attuale situazione in Campania, dal sito della Regione, mostra 121.133 adesioni alla campagna vaccinazionidel personale scolastico.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 39.189al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 41.099.

Emilia Romagna

Dal 22 febbraio, il personale scolastico (maestri, professori, educatori, operatori e collaboratori, assistiti dal servizio sanitario regionale e che lavorano nelle scuole di ogni ordine e grado, nei servizi educativi 0-3 anni e negli enti di formazione professionale che erogano percorsi di IeFP) può prenotare la propria vaccinazione chiamando direttamente il proprio medico di base, e non rivolgendosi a Cup e Cuptel, né utilizzando Cupweb, Fse o altre modalità di prenotazione. Un volta concluse le vaccinazioni del personale scolastico, compatibilmente con le disponibilità di vaccini, si proseguirà con il personale universitario.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 19al 2 marzo (ore 10) i vaccinati restano 19.

Friuli Venezia Giulia

Sul sito della Regione, si legge:  partita la campagna che ha visto utilizzare il vaccino Astrazeneca, “con il quale sono state immunizzate 3600 persone appartenenti al personale scolastico e universitario. Di quest’ultimo raggruppamento, ad oggi le prenotazioni hanno già raggiunto quota 20 mila”. A questo LINK il modulo di consenso informato.

Tra il 17 e il 18 febbraio è partita la campagna vaccinale per i cittadini che appartengono al settore Formazione e Istruzione della Regione Friuli Venezia Giulia.

Per le scuole e i servizi educativi dell’infanzia (rivolte a tutto il personale): la prenotazione degli interessati, sempre volontaria, può essere effettuata da martedì 23 febbraio tramite Call center al numero 0434 223522, presso CUP e farmacie.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 3.752al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 5.446.

Lazio

Dal 18 febbraio il personale dei servizi educativi per l’infanzia, il personale scolastico e universitario, docente e non docente, con età compresa tra 18 anni (anno di nascita 2003) e i 65 anni (anno di nascita 1956), ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili (All. 3 della Circolare del Ministero della Salute del 9 febbraio 2021), può prenotare il proprio vaccino anti COVID-19.

Può prenotare la vaccinazione il personale assistito dal Servizio Sanitario Regionale (SSR) della Regione Lazio, ovvero tutti coloro che sono assistiti da un medico di famiglia convenzionato con il SSR della Regione Lazio.

Per prenotare occorre la Tessera Sanitaria in corso di validità per comunicare: 1. Il Codice Fiscale 2. Le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM) posto sul retro della tessera. La somministrazione dei vaccini ha avuto inizio il 22 febbraio.

Il ciclo di vaccinazione consiste in due dosi separate. Con la prenotazione del primo appuntamento sarà automaticamente prenotato anche il richiamo, da effettuare sempre nella stessa sede. La seconda dose sarà somministrata tra la 10° e la 12° settimana successiva alla prima dose.

Al momento della prenotazione sarà possibile scegliere il luogo dove vaccinarsi, in base alla disponibilità. 72 ore prima dell’appuntamento prenotato, un sms ricorderà l’appuntamento fissato. Può prenotare la vaccinazione il personale, con assistenza sanitaria nel Lazio, delle università o scuole aderenti al CRUL, delle istituzioni AFAM e di altre riconosciute dal MUR (non telematiche).

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 17.261al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 18.704.

Liguria

Dovrebbero partire lunedì 8 marzo le vaccinazioni per il personale scolastico in Liguria, con prenotazioni a partire da mercoledì 3 marzo attraverso il medico di famiglia. 

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 140al 2 marzo (ore 10) i vaccinati sono 141.

Lombardia

Si discuterà di vaccinazioneinsegnanti martedì 2 marzo all’incontro in Regione tra i vertici degli assessorati interessati e le sigle sindacali.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 239al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 249.

Marche

Dal 27 febbraio si sono aperte le prenotazioni per il personale scolastico: alle ore 15 raggiunte le 20 mila prenotazioni. La somministrazione delle dosi vaccinali inizia lunedì 1 marzo. Può prenotarsi anche il personale della fascia d’età 55 – 64 anni (nati nel 1957).

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 50al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 120.

Molise

Dal 27 febbraio sono partite le adesioni alla campagna vaccinale rivolta al personale della scuola. Attraverso le adesioni, è possibile fornire i propri dati all’Asrem che provvederà, successivamente, a contattare gli interessati affinché possano recarsi presso i punti vaccinali allestiti sul territorio. La prima fase, come da indicazioni del Ministero, è rivolta agli under 55 (non vulnerabili) ai quali verrà somministrato il vaccino AstraZeneca. Le adesioni della fascia dai 55 ai 65 anni, ai quali è stato esteso l’utilizzo del vaccino AstraZeneca, verranno aperte nei prossimi giorni, appena il Ministero fornirà i dati. 

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 80al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 170.

Piemonte

Il personale, docente e non docente, in servizio presso gli istituti scolastici e universitari pubblici e privati, compresi quelli di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM) ed i servizi educativi privati e paritari potrà manifestare la propria volontà di aderire alla vaccinazione anti Covid-19 tramite il portale www.ilpiemontetivaccina.it Le prime inoculazioni sono state effettuate il 19 febbraio.

In questa fase per avviare la campagna verrà usato il vaccino AstraZeneca indicato per la popolazione con meno di 55 anni. Gli over55 possono comunque manifestare la propria adesione sul portale e saranno convocati successivamente con le modalità e le tempistiche previste dal Piano nazionale.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 17.602al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 18.137.

Puglia

Il personale scolastico rientra tra le categorie di popolazione cui è dedicata la seconda fase della campagna vaccinale anti-Covid. Entro il 15 febbraio 2021, le Direzioni delle Aziende sanitarie hanno raccolto, tramite dirigenti e referenti scolastici Covid-19, le manifestazioni di interesse da parte del personale scolastico. 
Successivamente hanno avuto avvio le vaccinazioni: la somministrazione deve essere garantita in almeno un plesso per ogni istituto scolastico o scuola dell’infanzia.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 16.754al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 18.537.

Sardegna

“Avviare una grande campagna vaccinale immediata che ci porti in 30 o 40 giorni a vaccinare l’intera popolazione.” Così il Presidente Solinas il 28 febbraio.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 136al 2 marzo (ore 10) i vaccinati restano 136.

Sicilia

I cittadini di età pari o inferiore a 65 anni che prestano servizio in tutte le scuole statali, paritarie, regionali, enti di formazione OIF, etc della Sicilia, inseriti negli elenchi forniti alla Regione Siciliana dai Ministeri competenti – cioè coloro (esclusi i soggetti estremamente vulnerabili) a cui è rivolta la somministrazione del vaccino Astrazeneca che, come disposto dalle nuove normative nazionali, è esteso ai cittadini dai 18 ai 65 anni – possono prenotare il vaccino anti Covid-19Per la prenotazione è sufficiente la tessera sanitaria e il codice fiscale della persona che intende vaccinarsi. Prenotazioni tramite: https://testcovid.costruiresalute.it/ oppure prenotazioni.vaccinicovid.gov.it

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 10.247i vaccinati al 2 marzo (ore 10) diventano 10.914.

Toscana

Dal 9 febbraio sono aperte le prenotazioni per la vaccinazione anti Covid-19 con il vaccino AstraZeneca attualmente disponibile, fino ad esaurimento dosiSOLO per le seguenti categorie:

  • Personale scolastico e universitario, docente e non docente, di ogni ordine e grado di età compresa tra i 18 e i 65 anni (nati nel 1956)
  • Forze armate e di polizia (forze armate, polizia di stato, guardia di finanza, vigili del fuoco, polizia municipale, polizie locali, ecc.) di età compresa tra i 18 e i 65 anni (nati nel 1956)
  • Personale degli uffici giudiziari di età compresa tra i 18 e i 65 anni (nati nel 1956)

Sarà possibile prenotare sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.ite la vaccinazione avverrà recandosi presso uno dei punti vaccinali della regione tra quelli proposti in fase di prenotazione.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 27.527al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 27.528.

Trentino Alto Adige

Bolzano

La vaccinazione anti Covid sarà proposta a tutto il personale delle scuole di ogni ordine e grado. Può quindi accedere alla vaccinazione:

  • il personale pedagogico delle scuole dell’infanzia,
  • il personale docente non docente delle scuole primarie, secondarie di I e II grado, delle scuole della formazione professionale e di musica, delle scuole private paritarie,
  • il personale socio-educativo,
  • il personale di pulizia,
  • il personale delle cucine delle mense scolastiche e dei convitti.

Il personale comunale che lavora presso le scuole dell’infanzia e le scuole di musica non può essere registrato nel primo turno di vaccinazione (fine settimana 20-21 febbraio 2021), poiché i dati sono in fase di trasmissione e devono ancora essere elaborati.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 6.037al 2 marzo (ore 10) i vaccinati restano 6037.

Trento

Il personale scolastico degli asili nido e delle scuole dell’infanzia può vaccinarsi dal proprio medico di medicina generale, se questo aderisce alla campagna vaccinale. Chi invece avesse un medico che non aderisce alla campagna, potrà prenotare la vaccinazione al CUP online (https://cup.apss.tn.it/) e farla nelle sedi vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari a partire da mercoledì prossimo. Sarà vaccinato tutto il personale scolastico, fino ai 65 anni di età. Sul sito di Apss (https://bit.ly/2NIS0Gr) è disponibile l’elenco dei medici di medicina generale che aderiscono alla campagna di vaccinazione. Nella prima fase della campagna la priorità sarà data agli insegnanti e agli operatori delle scuole materne e dei nidi, maggiormente esposti al rischio di contagio visto che i bambini piccoli non portano la mascherina. Lo riferisce la testata online La voce del Trentino.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 5al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 581.

Umbria

Partiranno da lunedì 1 marzo alle ore 15:00, le prenotazioni per il personale scolastico delle scuole statali con età compresa tra i 55 e i 65 anni e dei dirigenti scolastici. Come anticipato nel corso delle ultime conferenze stampa, la Regione Umbria, non appena ricevuti gli elenchi ufficiali dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha provveduto ad avviare le prenotazioni. Le modalità sono le stesse in vigore per le altre categorie:

Gli insegnanti e i dirigenti riceveranno anche la notifica sull’App IO.

Documenti da portare per la vaccinazione

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 1.575al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 1.577.

Valle d’Aosta

Gliinsegnanti e il personale scolastico rientrano nella fase B del piano vaccinale della Valle d’Aosta e le vaccinazioni sono già iniziate nel mese di gennaio.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 521al 2 marzo (ore 10) i vaccinati restano 521.

Veneto

Fase 2 – a partire dal 15 febbraio 2021

In questa fase verranno vaccinati i soggetti appartenenti alle categorie dei lavoratori dei servizi essenziali che corrispondono ai seguenti requisiti: età compresa tra i 18 ed i 65 anni (coorte 1956) e assenza di patologie concomitanti.  I soggetti con età superiore ai 65 anni, in attesa di eventuali ulteriori indicazioni nazionali, rientreranno nelle chiamate per coorte o per condizione di fragilità determinata da patologia. Allo stato attuale l’indicazione per questa categoria target di popolazione prevede l’offerta del vaccino di AstraAzeneca.

Di seguito si riportano le categorie di lavoratori dei servizi essenziali individuate in accordo con quanto previsto dal Piano Nazionale:

  1. personale scolastico e universitario docente e non docente. L’offerta vaccinale a questa popolazione target prenderà avvio indicativamente a partire dal 15.02.2021 presso i Centri di Vaccinazione di Popolazione, o in alternativa e su indicazione della singola Azienda ULSS, potrà essere anche prevista la possibilità di vaccinare presso gli Istituti Scolastici.
  2. personale delle forze armate e di polizia.

Personale scolastico vaccinato all’1 marzo (ore 12), dal portale del Ministero della Salute: 11.989al 2 marzo (ore 10) i vaccinati diventano 12.305.

LEGGI ANCHE