Home Archivio storico 1998-2013 Generico Valorizzazione delle eccellenze: le attività proposte per l’a.s. 2011/2012

Valorizzazione delle eccellenze: le attività proposte per l’a.s. 2011/2012

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Lo ha comunicato il Miur con la Circolare n. 17 del 25 febbraio 2011 con riferimentoalle attività che si intenderanno realizzare nell’a.s. 2011/2012.
La proposta dovrà essere avanzata compilando l’apposito modulo 2 allegato alla stessa circolare da inviare, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente, con raccomandata A.R. o presentata al seguente indirizzo: “Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica – Ufficio VII – Viale Trastevere 76/A – 00153 Roma”. E inoltre dovrà essere inoltrata per conoscenza al seguente indirizzo: [email protected]
Ogni iniziativa dovrà rispettare alcuni criteri:

·          – prevedere esclusivamente la partecipazione degli studenti iscritti, nel territorio nazionale o nelle scuole italiane all’estero, a corsi di istruzione secondaria superiore;
·          – prevedere discipline o ambiti disciplinari presenti negli ordinamenti dell’istruzione secondaria superiore;
·          – garantire la pubblicità dell’iniziativa attraverso un apposito sito internet, curato e aggiornato dal soggetto promotore, con le principali informazioni relative alla competizione.

Potranno essere previste competizioni organizzate per gruppi di studenti (massimo 10 studenti per gruppo) e dovrà essere stabilità, per ciascuna competizione, un’unica graduatoria finale di merito, con posizioni chiaramente distinguibili, salvo eventuali casi di ex-aequo. Le modalità di valutazione dovranno essere trasparenti e, nel caso di competizioni che non siano svolte in presenza di una Commissione di valutazione, dovrà essere garantita l’effettiva paternità degli elaborati presentati dagli studenti.
I criteri e il numero di studenti da premiare per le diverse competizioni saranno definiti dal Programma annuale per la promozione delle eccellenze. Gli studenti vincitori delle competizioni riceveranno, sulla base delle disponibilità finanziarie stanziate annualmente nel bilancio del Ministero e dei criteri determinati dallo stesso Programma annuale, uno degli incentivi previsti dall’art. 4 del d.lgs. 262 del 2007, vale a dire:
a) benefit e accreditamenti per l’accesso a biblioteche, musei, istituti e luoghi della cultura;
b) ammissione a tirocini formativi;
c) partecipazione ad iniziative formative organizzate da centri scientifici nazionali con destinazione rivolta alla qualità della formazione scolastica;
d) viaggi di istruzione e visite presso centri specialistici;
e) benefici di tipo economico;
f) altre forme di incentivo secondo intese e accordi stabiliti con soggetti pubblici e privati.
Inoltre, i nominativi dei vincitori, previa acquisizione del loro consenso da parte dei dirigenti scolastici e dei soggetti organizzatori delle competizioni, saranno inclusi nell’apposito Albo Nazionale delle Eccellenze pubblicato sul sito dell’INDIRE di Firenze, ora Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, (http://www.indire.it/eccellenze/).
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese