Home Attualità Zuckerberg, il messaggio del padre di Facebook: ragazzi, abbiate coraggio di tentare...

Zuckerberg, il messaggio del padre di Facebook: ragazzi, abbiate coraggio di tentare e innovare

CONDIVIDI

Bisogna avere il coraggio di tentare, sperimentare e innovare: così ha detto Mark Zuckerberg.

Questo è uno dei tanti messaggi che il padre fondatore della piattaforma social più famosa al mondo, quale è “Facebook”, ha inviato qualche ora fa agli studenti della Luiss. Oltre che ai giovani imprenditori e startupper durante il suo soggiorno romano.

Icotea

In jeans e T-shirt, in perfetto stile americano, si è presentato con ampi sorrisi e piena disponibilità alla platea universitaria stracolma, rispondendo alle numerose domande che i ragazzi gli avevano riservato.

Tanti sono stati i consigli che Zuckerberg, di cui ci siamo già occupati, si è sentito di lasciare come bagaglio di questa esperienza agli studenti. “Studiare, studiare e studiare. Questo ora è il tuo lavoro, poi devi impegnarti al massimo in quello che deciderai di fare. Ma devi imparare in fretta.”

L’impegno anche maniacale per il lavoro, è stato infatti il leitmotiv dell’incontro.

Tre sono state in particolare le ricette del successo, che il padre di Facebook ha voluto lasciare in eredità alla platea:

a) focalizzarsi sugli obiettivi, creando intorno a se un team vincente. I risultati si ottengono con il lavoro di gruppo. Il successo non arriva a caso. Ci vuole fatica, sudore, perseveranza nel raggiungere i propri sogni ed obiettivi. Non bisogna mollare mai e occorre imparare velocemente.

b) occorre concentrarsi sui cambiamenti che vogliamo apportare al mondo. Spesso non si hanno le idee chiare su dove si vuole arrivare e su quali siano gli obiettivi che ci siamo posti.

c) serve una nuova cultura del fallimento. Tanti uomini di successo prima di diventare tali, hanno avuto dei fallimenti. Chi pensa di sapere tutto sbaglia.

Mark Zuckerberg ha precisato inoltre i valori aggiunti che la tecnologia può fornire alla società civile anche in casi di disastri come il terremoto. Il “safety check” è infatti una delle funzionalità implementate dalla piattaforma ed utilizzata da circa la metà degli italiani iscritti a Facebook nelle zone colpite.

Il valore fondamentale dei Social Network, ha ribadito , non è solo quella di scambiarci le foto nei momenti belli della vita, ma anche aiutare le persone, non isolare ma avvicinare le persone.

Un passaggio importante è stato anche quello relativo all’intelligenza artificiale. “la vera sfida del futuro.Ti permette di progettare esattamente quello che hai nella testa, sarà la prossima rivoluzione”. Lui ci crede molto in questa sfida tecnologica, tanto da donare all’università di Modena e Reggio Emilia uno dei 26 server super potenti regalati ai maggiori enti di ricerca in diversi Paesi europei per progredire nelle ricerche sull’intelligenza artificiale.

Avere il coraggio di cambiare, idee chiare e la forza di portarle avanti anche a costo di subire dei primi fallimenti.

Questo è il percorso del successo. Firmato Mark Zuckerberg.

 

{loadposition eb-progetti}

 

 

{loadposition facebook}