Home Alunni 16enne minacciata dopo giudizi pesanti contro l’Islam

16enne minacciata dopo giudizi pesanti contro l’Islam

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La vicenda di una ragazza di 16 anni, dai capelli viola e con le lentiggini, Mila, sta spaccando la Francia fa suoi sostenitori e accusatori.

Instagram

La ragazza, nel giorni scorsi, appare in diretta sul suo profilo Instagram e subito attira l’attenzione di un uomo. Nel tentativo di chiudere la questione le  chiarisce di essere omosessuale, ma suscita un’altra reazione dell’uomo che la insulta, accusandola di islamofobia.

A quel punto Mila risponde a sua volta con un nuovo video. “Io detesto la religione. Il Corano è una religione di odio…. l’Islam è merda, la vostra religione è merda”, dice nel filmato, poi rimosso.

ICOTEA_19_dentro articolo

Caccia virtuale alla ragazza

E da quel momento inizia la caccia virtuale nei confronti della ragazza da parte di centinaia di utenti, su tutte le piattaforme social, prendono a insultarla, a minacciarla di stupro e di morte. Vengono pubblicati, a dispetto del fatto che si tratta di una minorenne, il suo nome, il suo indirizzo.

E deve ritirarsi anche da scuola, per il momento, continuando le lezioni a distanza. Di fatto, si deve nascondere.

In pochi giorni la giustizia si muove. Vengono aperte due inchieste. Una su sua denuncia per le minacce e la diffusione dei dati, contro ignoti.

L’altra contro di lei per “provocazione all’odio religioso”. Ma quest’ultima viene rapidamente archiviata.

#JesuisMila

D’altro canto parte anche un movimento, nei social, a sostegno della ragazza. Attraverso l’hashtag #JesuisMila si esprimono le posizioni di internauti che si identificano nella posizione presa da Mila rispetto alla religione, altri che deprecano le provocazioni sessiste e omofobe che hanno suscitato la sua reazione, altri ancora che evidenziano la violenza verbale e di genere di cui Mila è stata oggetto.

La questione, però, è ormai diventata un groviglio dentro il quale l’opinione pubblica si divide.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese