Home Attualità 700 scuole colpite da covid: “Troppe quarantene”

700 scuole colpite da covid: “Troppe quarantene”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“Troppe quarantene in Italia. Si rischia di fermare il Paese”, così il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri,  dopo le notizie riguardanti i contagi nelle scuole e in modo particolare a seguito dei risultati del database messo a punto da due ricercatori.

Infatti, secondo i ricercati, sono 738 le scuole in cui vi è stato almeno un caso di Covid. Nel 75,8% dei casi sono gli alunni ad essersi ammalati, solo l’11,4% sono docenti. Gli istituti superiori sono i più colpiti con il 31% dei casi, mentre le regioni più colpite sono Emilia, Lazio, Toscana, Lombardia  e Veneto. Tuttavia nella gran parte dei casi gli istituti scolastici non sono stati chiusi.

Per conoscere questi dati, il ministero dell’Istruzione ha invitato i presidi a inserire su un sistema dedicato i dati relativi alla situazione della diffusione del contagio nelle loro scuole così da disporre di un quadro aggiornato anche per poter intervenire in caso di criticità. 

ICOTEA_19_dentro articolo

Da qui le dichiarazioni del  viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, a Rete 4: “Per vedere gli effetti della ripresa della scuola serviranno almeno due settimane, ci saranno sicuramente dei focolai, in realtà già ce ne sono, ma questa è la nuova normalità. In realtà io sono più preoccupato dai controlli di questi focolai. E lo sono ancora di più dalle quarantene perchénoi rischiamo che quando si trova un ragazzo positivo finisce in isolamento un discreto numero di persone. 
E poi può succedere che con la concomitanza della sindrome influenzale, l’Italia possa fermarsi non per il lockdown ma per la moltiplicazione delle quarantene”. 

Preparazione concorso ordinario inglese