Home Generale A Napoli aggredita ‘Striscia’: filmava scuolabus abusivi

A Napoli aggredita ‘Striscia’: filmava scuolabus abusivi

CONDIVIDI
  • Credion

La vicenda è stata denunciata dal deputato del partito democratico, componente della commissione Affari sociali, Federico Gelli, che ha dichiarato:  “Se confermate, le presunte irregolarità sugli scuolabus sarebbero inaccettabili”.

“E’ molto grave l’aggressione all’inviato di ‘Striscia la notizia’, che ha rivelato presunte irregolarità nel servizio scuolabus a Napoli. All’inviato della trasmissione di Canale 5 va la massima solidarietà. Le irregolarità denunciate sulla sicurezza dei bambini, se confermate, sarebbero gravi e inaccettabili. Il Comune ha avviato una verifica per appurare come stanno le cose? Altrimenti si attivi subito”.

Icotea

“Secondo le immagini mostrate da ‘Striscia’ – spiega Gelli – il servizio scuolabus appaltato dal Comune di Napoli ad una società di ncc avrebbe portato al trasporto, in mezzi inadeguati e non a norma con le misure di sicurezza, di un numero di bambini maggiore rispetto al consentito. Una circostanza che mette a rischio la sicurezza dei bimbi, che sarebbero stati stipati anche in 15 in un mezzo omologato per 8 passeggeri. Se non arriveranno risposte dall’Amministrazione napoletana, presenterò un’interrogazione al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, affinché chieda chiarezza”.