Home Alunni A scuola si va in auto

A scuola si va in auto

CONDIVIDI

L’Ansa riporta una elaborazione dei dati Istat relativi agli spostamenti realizzata dal Centro Studi Continental e si viene a sapere che negli ultimi venti anni, ovvero dal 1994 al 2013, la quota di studenti che si recano a scuola in auto ha guadagnato 8,1 punti percentuali, passando dal 31,4% al 39,5%;  e dalla quale emerge pure che la regione in cui gli studenti utilizzano maggiormente l’auto per recarsi a scuola è la Toscana, dove l’auto è utilizzata dal 55,2% degli studenti con un sostenuto incremento rispetto al 1994 (+18,3 punti percentuali).

 

{loadposition eb-pof}

 

Icotea

Alla Toscana segue l’Umbria (51,9%, con un aumento di 13,7 punti percentuali). Il podio regionale si chiude con l’Emilia Romagna (50,7%; la crescita sul 1994 è stata di 9,3 punti percentuali). In coda alla classifica delle regioni italiane troviamo la Puglia (29,5%), la Liguria (28,1%) ed il Trentino Alto Adige (19,9%). Non tutte le regioni hanno fatto registrare una crescita della quota di studenti che vanno a scuola in auto: vi è una regione in controtendenza, e cioè la Puglia, dove si è passati dal 31,4% del 1994 al 29,5% del 2013. Aumento record della quota di studenti che vanno a scuola in auto in Molise, dove l’incremento è stato di 19,7 punti percentuali.