Home Sicurezza ed edilizia scolastica A Siracusa rischio incolumità e sfratto per migliaia di studenti

A Siracusa rischio incolumità e sfratto per migliaia di studenti

CONDIVIDI

Il segretario della Flc Cgil di Siracusa, Paolo Italia, che, insieme alle Cgil locale, ha partecipato al corteo degli studenti, ha denunciato la precarietà delle scuole aretusee, ottenendo così che una loro rappresentanza fosse ricevuta in Prefettura.

Incolumità e rischio mancanza di sedi

“L’incolumità di migliaia di studenti di Siracusa e provincia è a rischio, mentre altri potrebbero da un giorno all’altro trovarsi senza più una sede”.

“In particolare – spiega – gli alunni dell’alberghiero Federico II di Svevia da tempo sono costretti a frequentare i bassi di un edificio i cui balconi sono pericolanti. Gli inquilini degli appartamenti sovrastanti, infatti, nonostante le ripetute sollecitazioni, si rifiutano di effettuare le ristrutturazioni”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nella provincia aretusea

“A Pachino, invece – continua Italia – la Provincia non paga da tempo l’affitto dei locali dell’Istituto Michelangelo Bartolo. Il proprietario ha già vinto diversi ricorsi giudiziari ed è pronto a procedere con lo sfratto”.

“Tutto questo – conclude – accade in presenza di locali pubblici, che se ristrutturati con un minimo di sinergia tra gli enti, potrebbero risolvere il problema, determinando anche notevoli risparmi delle risorse destinate alle pigioni. Serve un maggiore impegno politico di tutte le istituzioni sia locali che regionali, oltre che di quelle nazionali. Ricordiamo, infatti, che a Siracusa il Provveditorato agli studi attende da tempo la nomina in maniera esclusiva del suo dirigente e che anche la Prefettura è sguarnita del prefetto”.