Home Attualità ActionAid per la Giornata Internazionale dell’Alfabetizzazione

ActionAid per la Giornata Internazionale dell’Alfabetizzazione

CONDIVIDI
  • GUERINI

Lasciamo spazio a Settembre. Le strade si riempiono di bambini con i loro zaini in spalla. Accompagnati dai genitori, dai nonni, dagli scuola bus, le loro risate (o i loro pianti) invadono intere cittadine nelle primissime ore del mattino, lungo un percorso che li porterà tra i banchi di scuola.

I rumori e i colori di questo settembre accademico non sono però gli stessi in tutto il mondo. Ci sono luoghi in cui i bambini non sanno nemmeno cosa sia la scuola, o che, pur conoscendola, non possono accedervi. Sono bambini ai quali di fatto il diritto all’istruzione è negato.

Icotea

In occasione della Giornata Internazionale dell’Alfabetizzazione, il prossimo 8 settembre, ActionAid Italia lancia un importante messaggio di sensibilizzazione mostrando i dati relativi al tasso di analfabetismo nel mondo. Una condizione grave, vissuta da oltre 758 milioni di persone e che si associa ad un altro drammatico problema: quello dell’abbandono scolastico. Secondo i numeri presentati dalla Onlus in una dettagliata infografica, 124 milioni di bambini e adolescenti non concluderanno il normale percorso di studi al quale siamo abituati a pensare. Molti di loro cominceranno le scuole in ritardo per poi abbandonarle per impossibilità di frequentazione dovute a condizioni di vita precarie e al limite della civiltà.

 

I dati sull’Analfabetismo nel mondo e il messaggio di speranza della Onlus racchiusi in un’infografica

 

 analfabetismo

 

Il messaggio lanciato da ActionAid è pero un messaggio di speranza. Perché il problema si può combattere. La risposta può essere l’adozione a distanza di ActionAid o, più in generale, il supporto di Onlus ed enti che ogni giorno lavorano per rendere possibile il cambiamento.
Il diritto all’educazione del fanciullo, parte della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia, ratificata in 196 Stati, è un diritto che va tutelato.

Sebbene il problema dell’analfabetismo nel mondo riguardi tanto gli adulti quanto i ragazzi è su questi ultimi che occorre intervenire tempestivamente per estirpare i suoi effetti distruttivi. È nelle comunità disagiate e nei paesi del Sud del mondo che le nuove generazioni vanno aiutate e supportate in questo difficile percorso verso un futuro migliore. Solo così il cambiamento è possibile e solo così le campagne di sensibilizzazione portate avanti ogni anno in occasione della Giornata Internazionale per l’Alfabetizzazione avranno avuto gli effetti sperati.