Home Università e Afam Afam, al via la scelta delle sedi per gli incarichi a tempo...

Afam, al via la scelta delle sedi per gli incarichi a tempo determinato

CONDIVIDI
  • Credion

Con avviso prot. n.8572 del 30 ottobre 2014 il Miur ha informato che, in attesa dell’autorizzazione all’assunzione a tempo indeterminato,  i docenti inseriti nelle graduatorie nazionali formulate ai sensi della legge 143/04 sono invitati ad indicare, in ordine di preferenza, le sedi per l’attribuzione dell’incarico a tempo determinato per l’anno accademico 2014/2015, presso una qualsiasi sede di Accademia, Conservatorio di musica o Istituto Musicale Pareggiato.

La procedura informatizzata attraverso la quale dovrà avvenire la comunicazione sarà disponibile dalle ore 10 del 4 novembre alle ore 15 del 7 novembre 2014.

Icotea

È opportuno che gli aspiranti verifichino la correttezza dei dati anagrafici e dei recapiti cui l’Amministrazione farà riferimento per ogni comunicazione concernente la procedura.

È ammessa la delega da parte di persona munita di fotocopia di valido documento di identità dell’avente titolo, ma solo in caso di comprovato impedimento da parte del diretto interessato.

La mancata espressione delle preferenze non comporta la decadenza dal diritto al conferimento dell’incarico a tempo determinato ma soltanto, sulla base della posizione occupata nella graduatoria, l’assegnazione d’ufficio di una delle sedi residue tenendo conto della viciniorietà  alla residenza.

I docenti che non sono interessati ad alcun incarico, sono pregati di darne comunicazione all’indirizzo di posta elettronica [email protected] entro il medesimo termine del 7 novembre.

Si può anche rinunciare all’incarico, ma il Miur ricorda che la rinuncia all’incarico conferito, anche successiva all’assegnazione, comporta, limitatamente all’anno accademico 2014/2015, l’impossibilità di ottenere un altro incarico a tempo determinato.

Qualora in corso d’anno accademico pervenga l’autorizzazione all’assunzione, i docenti utilmente collocati nelle graduatorie ex lege 143/04  che abbiano stipulato un contratto a tempo determinato, conserveranno la sede assegnata per l’anno accademico 2014/2015 come sede provvisoria ai fini del ruolo.

Si rappresenta però che le sedi attribuite presso gli Istituti musicali pareggiati non potranno essere considerate sedi provvisorie ai fini del ruolo in quanto il reclutamento a tempo indeterminato operato dal Ministero può essere disposto solo presso le istituzioni statali (Conservatori e Accademie).