Home Attualità Al Siciliani di Catanzaro attivato il percorso di “Biologia con curvatura biomedica”

Al Siciliani di Catanzaro attivato il percorso di “Biologia con curvatura biomedica”

CONDIVIDI

La scuola è un laboratorio d’innovazione che guarda al territorio e alle esigenze formative. Lo sanno bene al Liceo “L.Siciliani” di Catanzaro dove è stato autorizzato dal Miur l’attivazione del percorso di potenziamento-orientamento “Biologia con curvatura biomedica” nel liceo scientifico.

Si tratta di un risultato importante che inserisce in un circuito ancora ridotto d’istituti ma destinato a quanto pare ad espandersi la scuola diretta da Francesca Bianco.

Icotea

Il progetto di cui è capofila il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria, garantisce agli studenti un percorso didattico aggiornato alle nuove esigenze formative e offre la possibilità agli iscritti l’acquisizione di competenze in campo biologico, grazie anche all’adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale, e contribuisce ad orientare le studentesse e gli studenti che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico-biologico.

“Nei prossimi giorni – spiegano in un comunicato dal Siciliani di Catanzaro –  una delegazione di docenti del liceo, si recherà a Roma nella Sala della Comunicazione del Ministero per l’incontro propedeutico all’avvio delle attività nel corso del quale verranno fornite alle scuole e agli Ordini dei medici informazioni  ed indicazioni di carattere generale e di natura organizzativa e operativa”.

In merito la DS Bianco ha dichiarato: “Nella consolidata offerta culturale umanistico-scientifica del liceo il curricolo di potenziamento-orientamento “Biologia con curvatura biomedica” è un ulteriore fiore all’occhiello per la scuola che di recente ha attivato con successo altri percorsi innovativi quali il Liceo Matematico, il Liceo Tecnologico, il Siciliani Fablab, oltre ad una ricca programmazione di progetti PON e di istituto strutturati e coordinati dai brillanti docenti del Siciliani.

Mi si consenta di esprimere – conclude la dirigente – viva soddisfazione per i traguardi raggiunti dall’istituzione  che mi onoro di dirigere, estremamente attenta a soddisfare la domanda di una formazione completa e al passo coi tempi proveniente dalle famiglie e dagli studenti. Alunni e docenti hanno davvero saputo creare una squadra affiatata e  vincente nella direzione di una scuola realmente inclusiva, creativa, in cui i nostri giovani vivono esperienze gratificanti e appaganti ed acquisiscono competenze che consentono loro di ottenere risultati brillanti nel prosieguo degli studi universitari e nel mondo del lavoro.

I risultati ottenuti dalla comunità scolastica del liceo Siciliani mi consentono di affermare con orgoglio che l’istituto sta sempre più diventando centro propulsore di  una istruzione capace di innovare nella tradizione, la strada giusta da percorrere per contrastare la marginalizzazione del nostro meridione e promuovere il riscatto socio-culturale del nostro territorio”.