Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Apri gli occhi”, per prevenire i disturbi della vista

“Apri gli occhi”, per prevenire i disturbi della vista

CONDIVIDI

Con lo slogan “Apri gli occhi” è in programma in numerose scuole elementari di 14 città una campagna di prevenzione dei disturbi della vista, dedicata ai bambini. Organizzata dalla sezione italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB Italia), in collaborazione con il Ministero della Salute, l’iniziativa proseguirà fino alla fine di gennaio.

Il tema della vista e della sua prevenzione, da applicare fin dalla tenera età, viene affrontato a Milano, Cremona, Mantova, Verona, Vicenza, Bologna, Reggio Emilia, Parma, Modena, Foggia, Perugia, Catania, Palermo e Messina: in alcune città l’iniziativa è già stata avviata e si stima che saranno complessivamente coinvolti circa 36 mila bambini dai 6 ai 10 anni e, naturalmente, i loro genitori ed insegnanti. In ogni scuola sarà organizzato uno spettacolo educativo-scientifico della durata di 40 minuti.

Icotea

Gli attori si rivolgeranno ai bambini portandoli anche sul palco con dimostrazioni pratiche di alcuni fenomeni legati alla vista. Durante lo spettacolo si farà anche riferimento ai personaggi di una storia contenuta in un Dvd divulgativo con protagonista il piccolo pipistrello miope Bat, che sarà distribuito a tutti i bambini. Il Dvd contiene un divertente cartoon della durata di circa 20 minuti, dove, in una inusuale cornice boschiva, Bat, insieme a Mr Gugù, un insegnante-gufo dal caratteristico accento inglese, e a Foxy, una volpe-oculista, tra le dispettose incursioni dei gufetti Gupy, Mugy, Whoopy e Nerino, parleranno della vista, dell’occhio e del modo di conservarli in salute.

 Il Dvd proporrà anche un questionario interattivo che permetterà alla Iapb di fare una mappatura dei problemi più diffusi connessi alla vista e dei comportamenti delle famiglie italiane in fatto di salute visiva. Il questionario e’ disponibile anche su www.iapb.it/aprigliocchi.

L’associazione distribuirà anche un opuscolo da leggere insieme ai genitori con alcuni consigli per salvaguardare la vista. Oggi nel mondo vi sono circa 37 milioni di non vedenti (dei quali 1 milione e 500 mila sono bambini sotto i 15 anni) e 124 milioni di ipovedenti (coloro che hanno un visus inferiore a 3/10). In Italia i non vedenti sono circa 350 mila e gli ipovedenti oltre 1 milione e 500 mila.