Home Personale Assemblea sindacale. Diritti e doveri del personale della scuola.

Assemblea sindacale. Diritti e doveri del personale della scuola.

CONDIVIDI

L’art. 23 del CCNL/scuola, prevede, nell’ambito dei diritti del personale della scuola, la possibilità di partecipare alle assemblee sindacali fino a un massimo di 10 ore annuali da usufruire durante l’orario di lavoro, senza alcuna trattenuta nella voce stipendiale.

Organizzazione delle assemblee.

Icotea

Le assemblee, con uno specifico ordine del giorno, possono essere organizzate:

  • dai sindacati più rappresentativi, sia singolarmente sia congiuntamente;
  • dalle RSU in forma collegiale e non dai singoli componenti;
  • da una o più organizzazioni sindacali di concerto con le RSU.

Orario delle assemblee.

Di norma le assemblee rivolte al personale docente, sono organizzate le prime o le ultime due ore delle attività didattiche, mentre quelle rivolte al personale ATA, non coincidenti con le assemblee del personale docente, possono svolgersi anche in orario intermedie.

Assemblee di singola scuola.

Le assemblee organizzate in una singola istituzione scolastica, hanno la durata massima di 2 ore e non possono superare le due assemblee mensili. “Qualora la prima assemblea del mese sia destinata sia al personale  docente che al personale ATA, la stessa verrà conteggiata per entrambe le categorie, con la conseguenza che per ciascuna di esse potrà essere indetta, singolarmente o congiuntamente, solo un’ulteriore assemblea.”

Assemblee territoriali.

Le assemblee territoriali organizzate con la partecipazione di più istituzioni scolastiche sono definite in sede di contrattazione integrativa regionale, in modo da tener conto dei tempi necessari per il raggiungimento della sede di assemblea e per il ritorno alla sede di servizio.

Assemblea istituzioni educative.

A differenza delle istituzioni scolastiche negli istituti educativi, le assemblee possono essere organizzate, dietro accordo con il dirigente nell’ambito delle relazioni d’istituto, anche in orario diverso da quello previsto per i docenti e per il personale ATA, ciò al fine di non creare disagio agli alunni.

Divieti di organizzare assemblee.

E’ fatto divieto di organizzare assemblee sindacali durante le operazioni di scrutinio o esami finali sia a livello si singole istituzioni scolastiche o educative sia a livello territoriale.

Procedura organizzativa.

Il sindacato organizzatore, almeno 6 giorni prima, deve comunicare per iscritto, ai dirigenti delle istituzioni scolastiche e educative, la durata e la sede dell’assemblea.

La comunicazione, assieme all’ordine del giorno, va affissa in tutti i plessi scolastici, nello stesso giorno in cui è pervenuta, al fine di consentire entro le 48 ore successive ad altri organismi sindacali, avendone diritto, di presentare istanza di assemblea per la stessa data e ora. La comunicazione definitiva relativa all’assemblea va affissa all’albo di tutti plessi dell’istituzione entro il suddetto termine di quarantotto ore.

Compiti del Dirigente scolastico

 Il dirigente scolastico, contestualmente alla comunicazione ai plessi invierà una circolare interna a tutto il personale interessato invitandolo a esprimere la volontà o meno di partecipazione all’assemblea, al fine di:

  • conteggiare il monte ore individuale;
  • sospendere le attività didattiche nelle sezioni e/o classi interessate;
  • disporre eventuali adattamenti dell’orario;
  • avvisare i genitori delle classi interessate

Compiti del personale.

Il personale scolastico che decide liberamente di partecipare all’assemblea, dopo aver dato la propria adesione non può revocarla.

Per il personale ATA, qualora l’adesione dovesse essere di tutto il personale, una quota di personale , in rapporto a quanto stabilito nella contrattazione d’istituto, sarà trattenuta in servizio al fine di assicurare i servizi essenziali coincidenti con l’orario dell’assemblea.