Home Attualità Avvio nuovo anno: protocollo sicurezza all’esame di Ministero e sindacati, ma non...

Avvio nuovo anno: protocollo sicurezza all’esame di Ministero e sindacati, ma non si parla di obbligo di green pass

CONDIVIDI
  • Credion

Nella giornata del 12 agosto sindacati e Ministero si incontreranno per esaminare il Protocollo sull’avvio del prossimo anno scolastico e sulle relative misure di sicurezza.

Nulla si dice – per quanto ne sappiamo in questo momento – sulla questione dell’obbligo di green pass esteso a tutto il personale scolastico.
Il documento (25 pagine in tutto) passa invece in rassegna le molteplici problematiche già ampiamente note, dal distanziamento, alla necessità svolgere operazioni di adeguata pulizia dei locali, degli arredi e anche dei sussidi didattici, fino all’importanza della formazione continua del personale docente e Ata.

Il protocollo si apre con la dichiarazione che “saranno attivate le relazioni sindacali previste dalle disposizioni vigenti” e in particolare negli articoli 22 del CCNL del comparto scuola e nell’art. 5 del CCNL dei dirigenti.

Il documento si sofferma poi su diversi aspetti:

Icotea
  • modalità di ingresso e uscita nei e dai locali scolastici
  • pulizia e igienizzazione dei locali e delle attrezzature
  • disposizioni relative a igiene personale e dispositivi di protezione individuale
  • organizzazione delle attività di PCTO
  • gestione degli spazi comuni
  • aerazione degli spazi
  • uso dei locali esterni all’istituto scolastico e utilizzo dei locali scolastici da parte di soggetti esterni
  • supporto psicologico
  • gestione dei casi di persone sintomatiche all’interno della scuola
  • sorveglianza sanitaria e medico competente

Nel protocollo non viene fatto minimamente cenno alle modalità applicative delle novità contenute nel decreto legge 111 del 6 agosto (green pass obbligatorio e sanzioni previste per il personale e per i dirigenti scolastici).
Sembra che tale “dimenticanza” sia legata al fatto che tutti danno già per scontato che le misure contenute nel decreto saranno modificate in sede di conversione in legge del provvedimento, come peraltro è già stato annunciato dai due sottosegretari Barbara Floridia e Rossano Sasso.

 Resta il fatto che, a partire dal 1° settembre e fino a quando il decreto resterà in vigore nel testo oggi noto e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (si presume fino a inizio ottobre), le norme sull’obbligo di green pass per il personale scolastico saranno valide e dovranno essere applicate.