Home Attualità Banchi a rotelle? Un fallimento

Banchi a rotelle? Un fallimento

CONDIVIDI

Sembra che il destino della maggior parte dei banchi a rotelle nelle scuole di Torino e provincia sia quello di restare inutilizzati perché non sarebbero per nulla funzionali per quasi tutte le fasce d’età della scuola.

Dunque sarebbero già stati abbandonati da qualche parte per dare spazio ai più tradizionali, sicuri, stabili banchi monoposto, anche perché le ruote coi più giovani creano il caos, per i più grandi le dimensioni non sono sufficienti. Spesa dunque inutile.

Icotea

La Stampa, nel riportare la notizia, precisa pure che in una scuola sarebbero stati utilizzati qualche settimana soltanto per l’aula magna e poi messi subito da parte, sostituiti dai classici banchi statici, anche per garantire il distanziamento di un metro tra gli alunni nelle varie classi. 

E aggiunge pure: “ Chi li ha visti da vicino non parla solo di poca sicurezza nel sedersi, ma anche di uno spazio minuscolo dove poter appoggiare quaderni e libri. Nonostante ciò, dalla scuola non vogliono che si parli di spreco di denaro. Ogni banco è costato allo Stato 274 Euro, in media. E sono 2,5 milioni, i banchi mobili consegnati alle scuole italiane a fine dicembre”.