Home Didattica Bologna, la “Scuola dei mestieri” punta in alto

Bologna, la “Scuola dei mestieri” punta in alto

CONDIVIDI

Se andrà in porto verrà ricordato come il primo esperimento in Italia di modello duale di alternanza scuola-lavoro. Gli artefici sarebbero le aziende Ducati e Lamborghini, del gruppo Volkswagen, e l’Istituto Aldini Valeriani di Bologna, sino ad alcuni anni fa di gestione comunale, che rappresenta una vera e propria ‘Scuola dei mestieri’: l’accordo punta infatti a permettere agli studenti dell’istituto superiore di svolgere in fabbrica una parte delle ore settimanali degli ultimi due anni di corso.

Ad annunciare le intenzioni, ad un passo dalla ratifica, è stato l’edizione bolognese della ‘Repubblica’ Bologna. Il progetto prevederebbe una alternanza di sei mesi di studio e sei mesi di lavoro, con una doppia formazione per dare ai ragazzi una concreta ed immediata possibilità di impiego.

Icotea

Secondo l’assessore regionale alla Scuola, Patrizio Bianchi, “è giusto che le aziende e il ministero ci pensino bene, perché è un esperimento unico in Italia – ammette – ma noi non molliamo: se ci sono problemi li affronteremo e risolveremo assieme perché uno dei nostri compiti è sempre stato quello di fare gli sperimentatori”.

“Per partire a settembre – spiega il quotidiano – ci stanno lavorando da mesi Regione Emilia-Romagna, le due aziende interessate, l’Ufficio scolastico regionale e il ministero dell’Istruzione. Gli aspetti legislativi da sistemare sono parecchi e ci sono ancora molti tasselli da incastrare”.

METTI “MI PIACE” SULLA NOSTRA PAGINA FB PER AVERE LE ULTIME NOTIZIE DAL MONDO DELLA SCUOLA