Home Personale Bonus asilo nido 2020, tutte le info utili per la domanda

Bonus asilo nido 2020, tutte le info utili per la domanda

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Via libera alle domande per il bonus asili nido 2020, attraverso il servizio online dell’Inps, il contact center o i patronati. Lo ha comunicato l’istituto sul proprio sito insieme alle modalità di accesso al bonus.

L’ultima legge di bilancio ha incrementato l’importo del contributo per le rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati, e per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche, portandolo fino ad un massimo di 3mila euro l’anno.

Per il bonus asilo nido la legge di bilancio ha stanziato 520 milioni di euro per il 2020.

ICOTEA_19_dentro articolo

A quanto ammonta il bonus asilo nido

Il contributo nella sua nuova versione prevede tre fasce in base all’Isee: fino a 25mila euro il contributo arriverà a tremila euro annui, per quelle tra 25mila e 40mila euro di Isee sarà di 2.500 euro, e resterà a 1.500 euro, come è ora, per tutte le altre. Il bonus viene erogato in 11 mensilità sulla base delle domande presentate dai genitori. L’importo minimo è di 136,37 euro mensili.

Bonus asilo nido, come fare la domanda

La domanda per il bonus nido 2020, ricorda l’Inps, può essere presentata attraverso tre canali: il sito Inps (accedendo con il pin Inps dispositivo, o attraverso un’identità Spid oppure con una Carta nazionale dei servizi), il contact center multicanale, chiamando da telefono fisso il numero verde gratuito 803164 o da telefono cellulare il numero 06 164164, se in possesso di Pin, e infine i patronati, anche se non in possesso di Pin.

Coloro che, invece, hanno già presentato domanda di bonus nido nel 2019, fa inoltre sapere l’Istituto, stanno ricevendo un sms che permetterà loro, tramite accesso con Pin Inps, Spid, Cns o Carta di identità elettronica (Cie), di confermare o modificare i dati nella domanda precompilata dall’Inps, senza doverne riproporre una nuova per l’anno 2020.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese