Home Attualità Bravata di due studenti calabresi: chiamano una scuola milanese fingendo d’essere attentatori...

Bravata di due studenti calabresi: chiamano una scuola milanese fingendo d’essere attentatori arabi

CONDIVIDI
  • Credion

Non l’hanno fatta franca due studenti calabresi che martedì 18 ottobre hanno telefonato ad una scuola del milanese lanciando minacce in un improbabile accento arabo.

I due, che nel corso della telefonata hanno fatto cenno a “zainetti esplosivi” e “kamikaze”, non pensavano che sarebbero stati mai scoperti.

Icotea

Però, non potevano sapere – scrive l’Ansa – che l’istituto superiore a Pioltello (Milano) registra abitualmente tutte le chiamate in entrata: al dirigente scolastico è bastato informare dell’accaduto i carabinieri di Cassano d’Adda.

I carabinieri sono così risaliti all’utenza e hanno mandato i colleghi nell’altra regione a rintracciare il primo, intestatario del numero di cellulare, e poi l’amico: entrambi, sono stati presto identificati e subito dopo denunciati per procurato allarme. Si tratta di due studenti di 21 anni e risiedono a Catanzaro Lido.

 

{loadposition eb-inclusione-personaliz}

 

 

{loadposition facebook}