Home Archivio storico 1998-2013 Generico Cairo si conferma campione nazionale delle Olimpiadi di informatica

Cairo si conferma campione nazionale delle Olimpiadi di informatica

CONDIVIDI

Massimo Cairo si conferma per il secondo anno consecutivo vincitore delle Olimpiadi italiane di Informatica: 17 anni, di Milano ed iscritto al terzo anno del liceo Scientifico Marconi, lo studente si è aggiudicato il titolo nazionale imponendosi sugli 80 finalisti che nei giorni scorsi si sono confrontati a Pesaro. Le altre medaglie di campioni nazionali di informatica sono andate a Giovanni Mascellani (Pisa), Ramesh Rajabi (Seriate–Bergamo), Dennis Olivetti (Verona) e Paolo Comaschi (Genova).

 
I cinque ragazzi sono stati premiati il 5 aprile al Teatro della Fortuna di Fano insieme agli altri 30 giovani (a cui sono state assegnate 10 medaglie d’argento e 20 di bronzo) che si sono distinti alla finale nazionale disputata nella sede della ConfCommercio di Pesaro.
I primi venti classificati entrano ora nella rosa dei “Probabili olimpici” e cioè dei candidati al team (4 titolari + 2 riserve) che difenderà i colori italiani alla finale internazionale il prossimo agosto al Cairo (Egitto).
Per Massimo Cairo (già primo classificato l’anno scorso e vincitore di una medaglia di bronzo alla finale internazionale a Zagabria) e Giovanni Mascellani (già oro nel  2007 e argento a Zagabria) si tratta di una conferma; mentre Ramesh Rajabi (argento nazionale nel 2007) e Paolo Comaschi (argento 2007 e un bronzo a Zagabria) quest’anno hanno migliorato la prestazione.
A livello regionale i piazzamenti migliori sono stati realizzati dagli studenti provenienti dalla Lombardia e dal Veneto, entrambi con 8 medaglie, seguiti da emiliani e piemontesi, con 4 finalisti a testa. Poco rappresentato, invece, il Sud.
Le Olimpiadi Italiane di Informatica sono organizzate da Aica, Associazione italiana per il calcolo automatico, e dal ministero della Pubblica Istruzione. Quest’anno sono state patrocinate dalla Regione Marche, dalla Provincia di Pesaro-Urbino e dal Comune di Fano, e hanno coinvolto 80 studenti provenienti da tutta Italia che si sono segnalati tra i circa 14 mila studenti iscritti alle selezioni dell’evento lo scorso novembre.
La competizione di Pesaro è stata resa possibile grazie al contributo organizzativo dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche e a quello tecnico scientifico delle Università Marchigiane. Le Olimpiadi di informatica sono un’iniziativa patrocinata dall’Unesco, cui aderiscono circa 80 Paesi: si rivolgono agli studenti della scuola media superiore con età compresa fra i 16 e i 20 anni e si basano sulla capacità di risolvere problemi al computer.
Ora l’attenzione si sposta sulle Olimpiadi internazionali che quest’anno si svolgeranno al Cairo in Egitto: nelle prossime settimane, attraverso una serie di prove e verifiche che vedranno protagonisti i primi 15 classificati a Pesaro si comporrà la rosa dei sei candidati che difenderà il team italiano alle `International Olimpiad in Informatics’, in programma ad agosto.

Icotea

Per visionare l’elenco completo dei vincitori consulta il box “Approfondimenti”.