Home Didattica Cambiano volto le biblioteche scolastiche

Cambiano volto le biblioteche scolastiche

CONDIVIDI

Tre scuole della provincia di Salerno sono fra le prime 10 classificate nella graduatoria stilata dal Ministero per assegnare 10mila euro che serviranno alla realizzazione di biblioteche scolastiche più moderne e con spazi di consultazione e formazione innovativi, aperti al territorio, anche fuori dall’orario scolastico.

Le biblioteche – spiega il Ministero – saranno fruibili non solo dalle studentesse e dagli studenti, ma anche dalle famiglie e dalla cittadinanza e saranno dotate di spazi per la lettura e la consultazione. Novità anche per quanto riguarda le dotazioni librarie: ci saranno testi in formato digitale oltre che abbonamenti on line a riviste e quotidiani.

Icotea

Nell’immediato vengono finanziati 500 progetti utilizzando 5 milioni del bando 2016; ma sono poi pronti altri 5 milioni (2,5 provenienti dai fondi 2016 della ex legge 440 e altri 2,5 dalle risorse 2017 del Piano Nazionale Scuola Digitale) che consentiranno di attivare ulteriori 500 progetti scorrendo la graduatoria pubblicata.
Guardando ai primi 500 progetti finanziati, la quota più elevata è nel Lazio: 83 in tutto, per un totale di 830.000 euro che arriveranno nelle scuole. Seguono l’Emilia Romagna (71 progetti per un totale di 710.000 euro), la Campania (57 progetti per un totale di 570.000 euro) e la Sicilia (47 progetti per un totale di 470.000 euro). 
“Siamo soddisfatti dell’ampia partecipazione delle scuole a questo bando – commenta la ministra Valeria Fedeli – Il finanziamento e la realizzazione delle biblioteche innovative sono un ulteriore passo lungo il percorso intrapreso dalla Buona Scuola per rendere la scuola sempre più innovativa, aperta oltre le ore della didattica curricolare, fruibile da tutte e tutti, attenta a fornire spunti di approfondimento e formazione continua anche agli adulti”.