Home Sicurezza ed edilizia scolastica Caso di COVID a scuola, cosa fare?

Caso di COVID a scuola, cosa fare?

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Tra le varie informazioni contenute nell’utilissima guida dell’Inail “Gestione delle operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione nelle strutture scolastiche” un paragrafo concerne la gestione di una persona sintomatica a scuola.

L’Inail riassume la procedura corretta da seguire, riprese dal punto 11 del Protocollo condiviso allegato al DPCM 26 aprile 2020, e già adottate dalle scuole superiori nel corso degli esami di Maturità in presenza.

Nel caso in cui una persona presente nell’Istituto scolastico sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria, quali la tosse:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • lo deve dichiarare immediatamente all’ufficio del personale, si dovrà procedere al suo isolamento in base alle disposizioni dell’autorità sanitaria e a quello degli altri presenti dai locali;
  • la scuola procede immediatamente ad avvertire le Autorità sanitarie competenti e i numeri di emergenza per il COVID-19 forniti dalla Regione o dal Ministero della Salute;
  • la scuola collabora con le Autorità sanitarie per la definizione degli eventuali “contatti stretti” di una persona presente in Istituto che sia stata riscontrata positiva al tampone COVID-19. Ciò al fine di permettere alle autorità di applicare le necessarie e opportune misure di quarantena. Nel periodo dell’indagine, l’azienda potrà chiedere agli eventuali possibili contatti stretti di lasciare cautelativamente l’Istituto, secondo le indicazioni dell’Autorità sanitaria;
  • il lavoratore/studente/visitatore/personale esterno al momento dell’isolamento, deve essere subito dotato ove già non lo fosse, di mascherina chirurgica.

Preparazione concorso ordinario inglese