Home Archivio storico 1998-2013 Generico CCNI mobilità: siglata l’ipotesi di accordo

CCNI mobilità: siglata l’ipotesi di accordo

CONDIVIDI
  • Credion

E’ stata siglata nella giornata del 6 dicembre l’ipotesi di contratto integrativo in materia di mobilità del personale docente, educativo e Ata per l’anno scolastico 2013/14.
L’accordo dovrà adesso essere verificato dalla Direzione generale del bilancio del Miur per essere successivamente trasmetto al MEF e alla Funzione Pubblica.
In sindacati firmatari hanno già chiesto al Miur di operare il più celermente possibile in modo da consentire che la sottoscrizione definitiva del contratto avvenga già nel mese di gennaio.
Rispetto al contratto dello scorso anno non si segnalano novità particolarmente significative e rilevanti anche perché fin dal settembre scorso, all’avvio della trattativa, i sindacati avevano dichiarato la propria contrarietà a possibili revisioni delle tabelle, in modo non sconvolgere gli equilibri interni delle graduatorie di istituto. 
Per la mobilità del prossimo anno tutte le domande dovranno essere presentate on line: quindi per l’a.s. 2013/2014, oltre agli insegnanti, anche il personale Ata, fino ad ora esentato, dovrà utilizzare la procedura delle “Istanze on line”.
 
Il contratto prevede anche la possibilità che venga riaperto il confronto negoziale, anche su richiesta di un solo soggetto firmatario, sia a seguito della definizione degli organici per l’a.s. 2013/14, sia per verificare eventuali ricadute sul personale di provvedimenti emanati successivamente alla sottoscrizione del CCNI.
Il confronto negoziale potrebbe riaprirsi anche per definire la mobilità del personale docente inidoneo ove il Ministero dovesse dare attuazione ai provvedimenti previsti dagli articoli 13 e 14 della legge 135/2012.
Per quanto riguarda lo scadenzario delle diverse operazioni bisognerà attendere l’ordinanza ministeriale che potrà essere emanata solo dopo la firma definitiva del contratto.