Home Mobilità CISL Scuola, il commento di Ivana Barbacci sulla mobilità

CISL Scuola, il commento di Ivana Barbacci sulla mobilità

CONDIVIDI

Ivana Barbacci membro della neo eletta segreteria nazionale della CISL Scuola ha diffuso sulla sua pagina facebook il seguente messaggio: “Aver tentato fino all’ultimo di tenere aperto il confronto sulla mobilità del personale significa aver esercitato fino in fondo il ruolo di negoziazione e di rappresentanza degli interessi individuali e collettivi del personale della scuola, muovendosi, necessariamente, tra le maglie di una Legge della Stato, L.107/2015 che il Parlamento ha approvato contro il volere della scuola reale. L’intesa sulle linee di indirizzo per la stipula del contratto sulla mobilità 2016, il contratto più complesso in termini politici e tecnici degli ultimi anni, è un’affermazione importante di come attraverso la responsabilità politica e le competenze tecniche il sindacato possa riappropriarsi del proprio ruolo di mediatore sociale, funzione che la politica da qualche tempo cerca di sottrarre invadendo con la Legge le prerogative contrattuali”.

“La CislScuola – continua la Barbacci – in questa partita  stata protagonista attiva affinché tutte le parti in gioco riuscissero a costruire una trama coerente e sostenibile. Non non ci arrendiamo mai ! Conclude con l’hashtag la segretaria: #CislScuolainPrimaPersonaalPlurale”

Icotea

Sui gruppi social della scuola, invece, impazzano le polemiche di chi si sente svenduto da questo accordo ed avrebbe voluto che i sindacati più rappresentativi non firmassero per poi impugnare un eventuale atto unilaterale dell’amministrazione.

{loadposition facebook}