Home Archivio storico 1998-2013 Indicazioni nazionali Con il tedesco si trova lavoro

Con il tedesco si trova lavoro

CONDIVIDI
  • Credion

Eh già. Sondaggi, statistiche e chi più ne ha più ne metta, dicono che lo studio del tedesco negli ultimi tempi è aumentato moltissimo. Sia per gli studenti nelle scuole sia per i lavoratori che, per vari motivi, scelgono di imparare la lingua. 
Il tedesco è, dopo l’inglese, la lingua straniera più richiesta dai datori di lavoro italiani.
Anche ‘per colpa’ della crisi di questi ultimi anni, sempre più adulti più o meno dai 35 anni in su, studiano tedesco per lavoro nelle scuole private o negli istituti culturali governativi. Oltre ai corsi di lingua e letteratura crescono sempre più i corsi professionali mirati come quelli per medici, avvocati o insegnanti.
Il numero di studenti della lingua tedesca nell’ultimo anno è aumentato in Italia del 18% e in Portogallo addirittura del 62%. In Spagna in due anni è aumentato del 38% e in Grecia in soli sei mesi del 30%.
Gli studenti di tedesco nelle scuole medie e nei licei italiani da 340.000 nel 2003 sono diventati 402.000 nel 2011. Oltretutto in Germania o in Svizzera lo stipendio è molto più alto in molti settori, rispetto a quelli qui in Italia. Per qualche lavoro si arriva addirittura al triplo.
Infine, dopo l’inglese, che primeggia sempre anche se ormai è diventato quasi scontato e che più o meno tutti dovrebbero sapere, pare che proprio il tedesco, per ora, darà lavoro a moltissimi che magari decideranno anche di trasferirsi.