Home Concorsi Concorso docenti, per la presentazione dei titoli serve l’autodichiarazione

Concorso docenti, per la presentazione dei titoli serve l’autodichiarazione

CONDIVIDI
  • Credion

L’USR per la Liguria ha pubblicato interessanti chiarimenti circa le modalità di presentazione dei titoli valutabili a cura delle Commissioni Giudicatrici nell’ambito del concorso docenti 2016.

In particolare, ha evidenziato che possono essere autodichiarati, ai sensi dell’art. 15 della legge 12/11/2011, n. 183, tutti quei fatti, stati e qualità che risultano da documenti già in possesso delle Pubbliche Amministrazioni, non solo dell’Ufficio competente a rilasciarli, ma di qualsiasi Pubblica Amministrazione (es. titolo di studio, qualifica professionale, esami sostenuti, titoli di specializzazione, abilitazioni, dottorati di ricerca, etc.).

Icotea

Non possono invece essere autodichiarati tutti quei fatti, stati e qualità personali che risultano da atti sanitari o nella disponibilità di soggetti privati. In questo caso gli atti devono essere prodotti in originale o, in subordine, in copia dichiarata conforme all’originale autenticata dallo stesso interessato, allegando copia del proprio documento di riconoscimento (es: pubblicazioni, master conseguiti presso strutture private, articoli etc.).

Per quanto riguarda tutte le procedure di valutazione dei titoli, l’USR rimanda al Decreto Ministeriale 94 del 23 febbraio 2016.