Home Personale Concorso Dsga, come calcolare il voto della prova scritta

Concorso Dsga, come calcolare il voto della prova scritta

CONDIVIDI

Anche oggi, mercoledì 6 novembre, si stanno svolgendo in tutta Italia le prove scritte per il concorso Dsga.

La procedura, ricordiamo, mette a bando oltre 2004 posti di direttore dei servizi amministrativi scolastici.

La griglia di valutazione della prova scritta sarà predisposta dal comitato tecnico-scientifico di cui all’art. 8 del decreto ministeriale ed è pubblicata sul sito internet del Ministero prima dell’espletamento della prova scritta.

ICOTEA_19_dentro articolo

A ciascuna delle prove scritte sarà assegnato un punteggio massimo di 30 punti.

A ciascuno dei sei quesiti a risposta aperta di cui si compone la prima prova scritta, è assegnato un punteggio compreso tra zero e 5 che sia multiplo intero di 0,5.

Alla prova teorico pratica è assegnato un punteggio compreso tra zero e 30.

Accedono alla prova orale i candidati che abbiano conseguito, in ciascuna delle prove, un punteggio non inferiore a 21/30.

Il punteggio delle prove scritte è dato dalla media aritmetica dei punteggi conseguiti in ciascuna delle prove.

Concorso Dsga: i temi da studiare per le prove scritte

I candidati, per la prova scritta, dovranno prepararsi su determinati argomenti, previsti dall‘allegato B:

– Diritto costituzionale e Diritto amministrativo con riferimento al diritto dell’Unione Europea.

– Diritto civile

– Contabilità pubblica in riferimento alla gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche

– Diritto del lavoro con riferimento particolare al contratto del pubblico impiego

– Legislazione scolastica

– Ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico

– Diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica amministrazione

IL BANDO (clicca qui)

PROGRAMMA D’ESAME E TABELLA CON VALUTAZIONE TITOLI (clicca qui)

Tutte le notizie sul Concorso Dsga 2019 (CLICCA QUI)