Home Archivio storico 1998-2013 Concorso Dirigenti Concorso per dirigenti scolastici, il Miur tarda a pubblicare la batteria di...

Concorso per dirigenti scolastici, il Miur tarda a pubblicare la batteria di test

CONDIVIDI
  • Credion

Si è messa in moto la mastodontica macchina del nuovo concorso dirigenti. Scaduti i termini per la presentazione della domanda il 16 agosto, in pieno solleone, con qualche strascico fino al 19 agosto per alcuni, si attendono con ansia i 5.000 test dai quali saranno scelte 100 domande cui rispondere in 100 minuti. Il Direttore Generale, Giovanni Biondi, agli inizi di maggio, aveva assicurato l’uscita della batteria di test per la prova preselettiva al concorso dirigenti scolastici per il giorno 15 agosto(!), confermando la prova preselettiva per il 15 settembre. Questo su richiesta esplicita delle associazioni dei dirigenti scolastici DISAL e ANDIS.
Ma a tutt’oggi nulla se ne sa. In altri concorsi la pubblicazione dei test è avvenuta non prima dei 30 giorni antecedenti la prova preselettiva, e non andrà sicuramente meglio ai numerosissimi aspiranti presidi. Anzi, per il Concorso della Scuola superiore della Pubblica amministrazione la pubblicazione è avvenuta solo 20 giorni prima, con oltre 5.000 test da spulciarsi in un tempo brevissimo! L’Adi fa al proposito una considerazione: “In tutti i concorsi, di cui abbiamo potuto verificare i bandi, era indicato che la batteria di quiz veniva pubblicata o 60 giorni prima della prova o 45 giorni prima. Abbiamo trovato un solo caso in Sardegna in cui la pubblicazione era prevista “almeno 20 giorni prima della prova preselettiva”. Ma i tempi indicati, che prevedevano lo svolgimento della preselezione il 15 settembre 2011, non sono stati rispettati. A questo punto con probabile pubblicazione della batteria di test intorno al 25 agosto, come si vocifera da più parti, la prova preselettiva dovrebbe svolgersi nella prima metà di ottobre.
Giova ricordare che la prova preselettiva consisterà in un test di 100 quesiti a risposta multipla; la durata della prova è fissata in 100 minuti; Il punteggio massimo di 100 punti corrisponde ad una prova in cui tutte le risposte siano esatte; per ogni risposta mancata o errata non è prevista alcuna decurtazione ma un punteggio pari a 0; per ogni domanda è possibile barrare solo una casella risposta; la prova si intende superata se si risponde correttamente ad almeno 80 quesiti(punteggio minimo 80/100). La data saràcomunicata sulla rete INTRANET e sul sito INTERNET del MIUR, nonché sul sito di ciascuno Ufficio Scolastico Regionale competente e sulla Gazzetta Ufficiale almeno 15 giorni prima dello svolgimento della prova preselettiva
 La macchina ministeriale si muove lentamente, l’articolato apparato burocratico vuole i suoi tempi. E, nel frattempo, per i docenti inizia pure la scuola…