Home Concorsi Concorso straordinario scuola secondaria, vale solo il servizio statale

Concorso straordinario scuola secondaria, vale solo il servizio statale

CONDIVIDI

In redazione arriva un quesito da parte di un lettore che chiede delucidazioni a proposito del concorso scuola 2019 riservato ai docenti precari con 36 mesi di servizio.

Il lettore chiede se nel computo dei tre anni di servizio svolti negli ultimi otto, ovvero il requisito per accedere al concorso straordinario docenti secondaria, possa valere il servizio svolto presso una scuola paritaria.

Concorso docenti 2019 riservato: non vale il servizio sulla paritaria

Come abbiamo appurato, il bando del concorso docenti straordinario arriverà ormai dopo l’estate, quindi, ad autunno già iniziato.

ICOTEA_19_dentro articolo
La procedura del concorso scuola 2019 riservato finalizzata alla stabilizzazione prevede:
  • l’accesso ai docenti con tre annualità di servizio nella scuola statale maturate negli ultimi 8 anni
  • il requisito di avere svolto almeno 1 anno di servizio nella classe di concorso specifica per la quale si concorre
  • la valorizzazione del servizio prestato
  • una prova scritta computer based
  • una prova orale non selettiva

La procedura conferirà a tutti i vincitori l’abilitazione.

Nell’intesa fra Ministero dell’Istruzione e sindacati, è prevista la partecipazione al concorso straordinario per i docenti precari che possono vantare 36 mesi di servizio nella scuola statale. Quindi, a differenza di quanto dovrebbe avvenire per il PAS, il servizio svolto nella scuola paritaria non verrà considerato come requisito di accesso al concorso docenti 2019.

Quando sarà bandito il concorso scuola 2019?

Una delle domande più frequenti è senza dubbio: “Quando sarà bandito il concorso scuola 2019 riservato ai precari con 36 mesi di servizio?
Le ultime dichiarazioni di Bussetti hanno confermato quanto trapelato in precedenza: il bando non arriverà in estate, come si diceva, ma entro il 2019.

Considerando che il Ministro presenterà il decreto in Parlamento a breve o comunque entro luglio, l’iter di approvazione non sarà immediato. In autunno potrebbe essere approvato il dispositivo e il bando pubblicato a fine 2019, con le prove concorsuali al via forse per la primavera. Ma siamo sul campo delle ipotesi.

 

In arrivo il decreto salva precari: tutte le info utili
PAS, a breve il decreto per attivarli: le novità
Bussetti: Basta algoritmi che mandano lontano da casa i docenti. Regole chiare e bandi periodici per assunzioni