Home Attualità Conte al Senato sul ritorno in classe: la scuola è di tutti,...

Conte al Senato sul ritorno in classe: la scuola è di tutti, impegnarsi per la didattica in presenza

CONDIVIDI

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al Senato, per chiedere la fiducia che potrebbe condurlo al Conte ter mettendo fine alla crisi di Governo, ha parlato anche di scuola e in particolare di riapertura delle scuole.

Riapertura scuole

Il Premier ha affrontato il tema della riapertura scuole, dichiarando: “5 milioni di studenti del primo ciclo sono già rientrati in classe. Adesso stanno rientrando gli alunni delle scuole superiori, sebbene la curva epidemiologica ci preoccupi, ma la scuola è di tutti, e dunque cercheremo di continuare a impegnarci per una didattica in presenza, perché è fondamentale l’interazione personale e diretta con i docenti e con i compagni.”

Icotea

Recovery plan

“Dobbiamo lavorare perché la scuola resti centrale nell’agenda del Paese,” ha detto il Premier, per proseguire con l’enumerazione degli obiettivi raggiunti sinora in tema di scuola: “Abbiamo ottenuto 40 mila aule in più con i lavori di edilizia scolastica, merito della leale collaborazione con gli enti locali e territoriali. Abbiamo mobilitato 10 miliardi in più sulla scuola, archiviando la stagione dei tagli. Nel Recovery plan un intero capitolo sulla filiera della scuola.”

Assunzioni

Quindi il Presidente Conte ha proseguito con i dati delle assunzioni: “Abbiamo previsto l’assunzione di 25 mila insegnanti di sostegno in più; e abbiamo programmato l’assunzione di 80 mila docenti grazie ai concorsi, in un equilibrio tra le esigenze di stabilità dei precari e quelle degli aspiranti docenti.”

Innovazioni

Ha concluso l’intervento sulla scuola, parlando di innovazioni: “La chiamata veloce ha permesso di assumere moltissimi idonei presenti in graduatoria, ma la scuola richiede uno sforzo continuo e continueremo a impegnarci.”

LEGGI ANCHE