Home Attualità Covid, la Germania in piena quarta ondata: nelle scuole situazione critica

Covid, la Germania in piena quarta ondata: nelle scuole situazione critica

CONDIVIDI

La situazione sanitaria in Germania sembra giungere ad una pericolosa svolta negativa, anche nelle scuole: all’aumento esponenziale dei casi Covid-19 quotidianamente registrati, si aggiunge la saturazione delle terapie intensive e dal valore RT. Ogni Laender, con la collaborazione e supervisione del Ministero e dei Dipartimenti locali per la salute pubblica, ha disciplinato l’applicazione interna delle misure anticontagio, dell’obbligo vaccinale per specifiche categorie di lavoratori e la corretta proporzione delle soglie di rischio, superate le quali scatterebbe la quarantena in intere regioni amministrative.

Dato il pericoloso tasso d’incidenza, stabilizzatosi a 50 casi /100.000 abitanti, entra in vigore un protocollo di seconda fase negli istituti scolastici, che prevede il ripristino dell’uso della mascherina, per ora previsto solo in Baviera, introdotto l’8 novembre.

Icotea

L’innalzamento pericoloso della curva pandemica

Numerosi i Laender, tra cui Baviera, Baden e Sassonia, terrorizzati dai recenti dati pubblicati nel bollettino giornaliero relativo ai casi di positività riscontrati al Sars – CoV – 2 nelle rispettive regioni amministrative, che intervengono ripristinando appieno il tracciamento e le consuete norme anticontagio.

La Germania si trova alle prese con la quarta ondata pandemica, che trascina con sé dati poco incoraggianti: l’incidenza settimanale ha raggiunto il più alto livello mai registrato da inizio pandemia, scoppiata a marzo 2020. La media settimanale dei casi giornalieri è passata dagli 8.000 della prima settimana di ottobre scorso ai 26.000 registrati la scorsa settimana.

Nei Laender orientali e meridionali la situazione ha assunto un livello di criticità tale da portare ad un elevato livello di saturazione delle terapie intensive degli ospedali cittadini.

Numerosi positivi, come occorre ricordare, sono asintomatici, pertanto non risultano in pericolo di vita e non manifestano sintomi gravi; dato fondamentale da tenere in considerazione è il numero dei decessi, aumentato lievemente, in termini di media settimanale, dall’estate scorsa. il numero di cittadini tedeschi che hanno completato il ciclo di vaccinazione è di 55.729.000, corrispondenti al 67 % dell’intera popolazione del paese. 

Drammatica situazione nelle scuole dei Laender sud-orientali

La Baviera, con l’approvazione del Dipartimento della salute locale, ha ripristinato l’obbligo delle mascherine all’interno di scuole ed atenei locali, visto il peggioramento della situazione epidemiologica nella regione. La mascherina dovrà essere correttamente indossata soprattutto a lezione e nelle aree comuni, tra cui laboratori, androni e scale di accesso ai piani.

Il sistema di tracciamento, che monitora attentamente i contatti tra soggetti positivi ed i rispettivi contatti stretti, è ancora in grado di isolare con quarantena preventiva i contagiati e di provvedere ad uno screening periodico studenti, insegnanti e personale scolastico, al fine di ridurre il rischio di contagio.

Tali scelte e disposizioni sono varate attraverso assemblee e riunioni di dipartimento per singolo plesso scolastico o ateneo, con il benestare del Dipartimento della Salute locale, che si occupa del monitoraggio attivo e della tutela delle norme di contenimento già caldamente raccomandate, in vista della quarta ondata di contagi.