Home Attualità Covid scuola, le nuove regole: auto-sorveglianza, quarantene, tamponi e altro

Covid scuola, le nuove regole: auto-sorveglianza, quarantene, tamponi e altro

CONDIVIDI
  • Credion

DOMANDA n.1

Se dal 10 gennaio in una classe si verificano due casi di positività, qual è la procedura che sarà attuata?

Icotea

RISPOSTA

Se si tratta di scuole primarie, con due casi di positività il dirigente scolastico manda tutta la classe in didattica a distanza per 10 giorni. Se invece si tratta di scuola secondaria di I e II grado, con due casi di positività il dirigente scolastico applica l’autosorveglianza, ma fa frequentare in presenza con obbligo della mascherina FFP2 coloro che diano dimostrazione di avere concluso il ciclo vaccinale primario o di essere guariti da meno di centoventi giorni oppure di avere effettuato la dose di richiamo. Per gli altri soggetti, non vaccinati o non guariti nei termini summenzionati, si applica la didattica digitale integrata per la durata di dieci giorni.

DOMANDA n.2

I test antigenici rapidi per la rilevazione del covid T0 e T5 in fase di autosorveglianza di docenti e studenti possono essere fatti gratuitamente anche in farmacia?

RISPOSTA

Ai sensi dell’articolo 5, comma 1, del decreto legge n.1 del 7 gennaio 2022, nell’ambito della popolazione scolastica delle scuole secondarie di primo e secondo grado, soggette alla autosorveglianza e al tracciamento dei contagi da covid-19, tramite prescrizione medica rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta si può fare il test antigenico rapido gratuito, sino al 28 febbraio 2022, presso le farmacie autorizzate a questo servizio di tracciamento dei contagi.

DOMANDA n.3

Il docente che ha ricevuto la dose booster ed è stato per più di 4 ore presente in classe entro le 48 ore dell’insorgere di casi positivi, deve andare in quarantena?

RISPOSTA

Assolutamente no, continuerà a svolgere il suo regolare servizio indossando la mascherina FFP2 per i successivi 10 giorni con sorveglianza fino al quinto giorno. Stessa procedura è applicata al docente con due dosi effettuate entro i 120 giorni precedenti all’insorgere dei casi o guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti all’insorgere dei casi. Anche questi indosseranno mascherina FFP2 per i successivi 10 giorni e la sorveglianza termina dopo il quinto giorno.