Home Alunni “Crediti scolastici come premio agli angeli del fango”

“Crediti scolastici come premio agli angeli del fango”

CONDIVIDI
  • Credion

Con grande spontaneità circa 250 giovani, tra cui molti che vanno ancora a scuola, hanno risposto alla richiesta della città per liberala dal fango. Lo ha sottolineato con commozione il sindaco Rocchino Muliere durante il vertice al centro operativo della polizia municipale con il presidente della Regione Sergio Chiamparino e nel corso dell’ultimo Consiglio comunale. 

Stivali larghi presi in prestito dai familiari, mantelle leopardate di limo, creste di capelli senza gel ripiegate sulla fronte e acconciature raccolte a coda.

Era il momento di rimboccarsi le maniche e di dimostrare quanto la nuova generazione conoscesse il significato di tempismo e altruismo, misti ad adrenalina e speranza.

Icotea

Se la città, come pure tutte le altre zone ferite dall’alluvione torneranno ad essere più belle, sarà anche merito della bella generazione: gli angeli del fango, così scrive La Stampa. 

A questo proposito l’assessore alla Pubblica istruzione, Cecilia Bergaglio, ha proposto di riconoscere agli studenti dei crediti scolastici. La proposta è già stata accolta favorevolmente dai dirigenti degli istituti scolastici cittadini ed ora si valuterà il modo per renderla operativa. Quale miglior lezione di senso civico?