Home Archivio storico 1998-2013 Obbligo di istruzione CSEE: ‘Difendere il diritto ad una istruzione pubblica, gratuita, di qualità’

CSEE: ‘Difendere il diritto ad una istruzione pubblica, gratuita, di qualità’

CONDIVIDI
  • Credion

La UilScuola informa sulle risultanze del congresso del Comitato sindacale europeo per l’educazione, a conclusione del quale, oltre al rinnovo delle cariche, si è approvato il rapporto finale sull’attività svolta nel triennio 2010-2012. Il CSEE ha svolto in questo periodo un’intensa attività di dialogo sociale sia presso l’Unione europea che in supporto dei diversi Paesi, prendendo posizione in modo forte nei confronti delle politiche di austerità al centro del dibattito in tutta Europa. Il congresso ha, infatti, approvato a questo riguardo una risoluzione che tra l’altro deplora gli effetti della crisi sul personale della scuola, chiamato a pagare i danni causati dal mondo della finanza; chiede ai governi europei di attivarsi contro i paradisi fiscali e l’evasione delle tasse, nonché di attuare un coordinamento delle politiche fiscali a livello europeo; auspica l’emissione di Eurobond nel quadro di una politica finanziaria ed economica comune per ridurre il debito sovrano; infine, chiede ai governi e ai politici europei di evitare la privatizzazione e la commercializzazione dell’offerta educativa, difendendo il diritto ad un’istruzione pubblica, gratuita e di qualità.