Home Alunni Da Intercultura il nuovo bando per studiare all’estero

Da Intercultura il nuovo bando per studiare all’estero

CONDIVIDI

In arrivo oltre un migliaio di borse di studio totali o parziali per gli studenti delle scuole superiori italiane interessati ad andare a scuola in uno tra 60 Paesi diversi del mondo.

È disponibile online il nuovo bando di concorso per i programmi all’estero 2016-17 promossi da Intercultura.

ICOTEA_19_dentro articolo

I  programmi sono rivolti prioritariamente a studenti delle scuole superiori nati tra il 1 luglio 1998 e il 31 agosto 2001 (ovvero, indicativamente di età compresa al momento della partenza tra i 15 e i 18 anni).

Gli studenti possono concorrere all’assegnazione di oltre 1.000 borse di studio totali o parziali, di cui 485 borse di studio totali o parziali sono messe direttamente a disposizione dall’Associazione Intercultura attraverso il proprio fondo appositamente costituito. A queste si aggiungono nel corso dell’autunno altre centinaia di borse di studio “sponsorizzate” messe a disposizione da aziende, enti e banche italiane, grazie alla collaborazione con la Fondazione Intercultura.

Tutti i programmi di studio all’estero di Intercultura sono a concorso. I candidati devono sostenere delle prove di selezione che si tengono poche settimane dopo la scadenza delle iscrizioni in una sede definita dal Centro locale di Intercultura della propria zona.

Per iscriversi alle selezioni è sufficiente collegarsi al sito internet www.intercultura.it e compilare il modulo di iscrizione on line (le iscrizioni apriranno il 1° settembre 2015). È richiesto il pagamento della quota di iscrizione di 50 euro (che non verrà rimborsata in nessun caso) mediante versamento su conto corrente postale (c/c n° 1014038770) o pagamento con carta di credito. Le iscrizioni per partecipare all’assegnazione delle borse di studio Intercultura e di tutti i programmi disponibili devono pervenire entro il 10 novembre 2015. Oltre questa data, verranno accettate solo iscrizioni per le selezioni per i programmi non scolastici (indicati come “Estivi”).

CONDIVIDI