Home Archivio storico 1998-2013 Generico Dal mito del duce alla fuga in America

Dal mito del duce alla fuga in America

CONDIVIDI
  • Credion


Il volume "Margherita Sarfatti. Dal mito del dux al mito americano" (edito da Marsilio) sarà presentato da Salvatore Lupo, docente dell’Università di Catania. Durante l’incontro, che si terrà nel capoluogo etneo, presso l’Aula magna del Liceo classico "M. Cutelli", interverrà anche l’autrice del libro, Simona Urso dell’Università di Padova, la quale, attraverso le vicende di Margherita Sarfatti, scrittrice e critica d’arte, protagonista del dibattito politico e intellettuale italiano durante l’Italia giolittiana, racconta dell’adesione al fascismo di quella parte degli intellettuali e del ceto borghese legata ad un certa idea di "modernità". La stessa Sarfatti tentò di coinvolgere la sua generazione di intellettuali nella costruzione di un linguaggio artistico nuovo, ma nel solco della tradizione classica, e fondò il "Novecento", lanciando l’immagine del Mussolini "duce", condottiero e uomo di Stato. Ma negli anni Trenta, Margherita Sarfatti dovette fare i conti con l’antisemitismo del regime fascista e fu costretta a fuggire negli Stati Uniti d’America, che diventarono la sua nuova "terra promessa".

Per maggiori informazioni sull’incontro del 22 gennaio, coordinato da Pina La Villa, della redazione "Girodivite" (www.girodivite.it), è possibile rivolgersi all’Associazione etnea di studi storico-filosofici, contattando il suo presidente Salvatore Distefano (tel. 320-0562193).