Home Politica scolastica Decreto scuola: assunzioni di docenti, Ata e ds (ma solo sempre gli...

Decreto scuola: assunzioni di docenti, Ata e ds (ma solo sempre gli stessi posti)

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Con un comunicato dai toni trionfalistici, i ministri Marco Bussetti e Giulia Bongiorno annunciano che nella serata del 6 agosto il Consiglio dei Ministri ha “autorizzato l’assunzione, per l’anno scolastico 2019/2020, a tempo indeterminato di 53.627 unità di personale docente, 2.117 dirigenti scolastici, 7.646 unità di personale Ata e 355 unità di personale educativo”.
Non solo, ma “è stata autorizzata anche la trasformazione a tempo pieno di contratti a tempo parziale di 226 unità di personale Ata”.
Nel comunicato si sottolinea anche che “la Lega crede fermamente nella Pubblica amministrazione, e la scuola, l’università e la ricerca sono settori chiave per il futuro del Paese. Risorse stanziate, assunzioni mirate, iniziative precise per migliorare i servizi: questa la nostra azione, questi i fatti concreti”.

Va detto che le assunzioni di cui parlano Bongiorno e Bussetti sono esattamente le stesse che già erano state annunciate e formalizzate.
Le 53.627 asssunzioni di docenti sono quelle dei giorni passati per le quali il Miur aveva persino pubblicato le tabelle con la ripartizione dei posti regione per regione.
E i 2.117 posti di dirigenti scolastici sono proprio quelli che già sono stati stabiliti per poter portare a termine il concorso bandito due anni.
La decisione assunta dal Governo nella serata del 6 agosto va dunque intesa come un “atto dovuto” e non certamente come una nuova operazione sugli organici della scuola.

Preparazione concorso ordinario inglese