Home Archivio storico 1998-2013 Personale Definizione del contingente del personale scolastico all’estero per l’a.s. 2012/13

Definizione del contingente del personale scolastico all’estero per l’a.s. 2012/13

CONDIVIDI

I sindacati fanno ferma opposizione alle decisioni del Mae (Ministero degli Affari Esteri) in quanto da un’attenta analisi della relazione tecnica allegata al provvedimento contenuta nel decreto 95, si può evincere che il numero di posti da ridurre per ciascun anno scolastico è pari a 80 unità, con il completamento del taglio complessivo di 400 unità entro l’a.s. 2016/17.
Quindi secondo i sindacati siamo al cospetto di un incremento di tagli per l’a.s. 2012/13 pari a 58 unità, in altre parole la contrapposizione sindacale tende a evidenziare che si vuole attuare un incremento di tagli per il prossimo anno scolastico del 42%. I tagli sono effettivamente numerosi ed evidenziano tutta l’incisività dell’azione della spending review. Da notare che sono inclusi nel numero dei 138 tagli, 17 posti di docenti in servizio nelle sedi di Santiago, Bogotà, Città del Messico, Lima, Charleroi, Boston, Zurigo, Cordoba, Mar della Plata, La Plata, Rosario, Lilla. A questi 17 docenti vanno aggiunte altre 10 cattedre di presidenza occupate da dirigenti scolastici in servizio a Il Cairo, Tunisi, Mosca, Sofia, Mar della Plata, Caracas, Metz, Hannover, Sydney e Vancouver. 
L’attenzione si focalizza proprio su questi ultimi 10 rientri programmati, perché potrebbero andare ad aggravare la già pesante situazione relativa alle prossime assunzioni dell’ultimo concorso per dirigenti scolastici, dove ormai i 2.386 posti inseriti nel bando concorsuale sono diventati, per i più, una chimera irraggiungibile.

CONDIVIDI