D’Errico (Unicobas): Stipendi insegnanti italiani metà di quelli coreani. Vergognoso

CONDIVIDI

“Noi siamo molto critici perché la modalità elettorale non consente una reale democrazia sindacale”. Così Stefano D’Errico, segretario Unicobas Scuola.

Rsu

“Per partecipare bisogna presentare una lista nei vari istituti italiani, cosa che non si può fare perché non c’è il diritto d’assemblea negli orari di servizio. Inoltre noi chiediamo elezioni nazionali. La figura di Rsu deve certamente avere maggiore autonomia, rispetto ai vincoli imposti dal contratto nazionale”.

Icotea

Contratto Nazionale

“Siamo senza contratto dal 2019. Ci sono stati accordi preliminari che non hanno sortito grandi effetti. Abbiamo decrementato i contratti e siamo i peggio retribuiti in Europa. È vergognoso. Abbiamo uno stipendio pari alla metà di quello degli insegnanti coreani”