Home Precari Docenti precari, buone notizie: oltre 40mila posti disponibili

Docenti precari, buone notizie: oltre 40mila posti disponibili

CONDIVIDI

Come  anticipato in un altro articolo,  il 23 luglio sono state pubblicate le disponibilità di posti liberi per tutti gli ordini scolastici: le preziose informazioni sono state fornite dal sindacato di via Leopoldo Serra e riguardano i posti vacanti utili per le assunzioni in ruolo che, per la scuola secondaria di II grado, sono 11.674 (7.544 posti comuni e 4.130 di sostegno). Resta comunque l’effetto trascinamento dei tagli che determinano ancora 6.731 soprannumerari. 

Per il sostegno è disponibile solo il numero complessivo dei posti liberi. La ripartizione per aree ai fini delle assunzioni, in proporzione alla situazione prima dei movimenti, sarà resa disponibile a breve dal Ministero.

La FLC CGIL chiede “che il personale in esubero sia utilizzato per il potenziamento, l’ampliamento del tempo scuola e della qualità dell’offerta formativa Solo così si può affrontare seriamente tale problema e dare avvio alla sperimentazione dell’Organico funzionale”. I posti calcolati tengono conto anche dei circa 2.000 passaggi da un ordine di scuola ad altro che non erano noti al momento della pubblicazione dei movimenti per quell’ordine di scuola.

ICOTEA_19_dentro articolo

Dopo questi trasferimenti è completo il quadro per il personale docente, mentre per gli ATA occorre aspettare il 4 agosto. Questa la sintesi fornita dal sindacato Confederale.

 

 

Posto comune

Sostegno

Esuberi

Infanzia

3.932

1.460

Primaria

5.828

5.940

71

I grado

8.656

4.636

332

II grado

7.544

4.130

6.731

Totale

25.960

16.166

7.134

 
L’alto numero di posti vacanti darebbe quindi ragione alle richieste dei sindacati, come la stessa Flc-CGIL, ma anche della Uil Scuola e dell’Anief, che nei giorni scorsi hanno insistito sulla presenza di moltre più cattedre rispetto alle 27mila richieste dal MIur al ministero dell’Economia (di cui appena 14mila curricolari). Va anche ricordato che il numero di assunzioni chiesto da Viale Trastevere è suscettibile di ulteriori ribassi: i tecnici del Mef stanno infatti valutando le adeguate ‘coperture’ economiche e la fattibilità del piano complessivo proposto dal discostero guidato da Stefania Giannini. Se si considerano anche alcune migliaia di assunzioni del personale Ata, la richiesta totale ammonta infatti a 32.500 immissioni in ruolo. Tutte da attuare entro il 31 agosto. E in tempi di spending review, oltre che di blocco delle assunzioni nella PA, non è proprio un’inezia. Non a caso anno fa, di questi tempi, si esultava per averne portate in porto la metà.