Home Attualità E-twinning con l’Europa: una scuola calabrese celebra l’Earth day 2020

E-twinning con l’Europa: una scuola calabrese celebra l’Earth day 2020

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La piattaforma offerta da E-twinning per favorire la comunicazione, collaborazione e lo sviluppo di progetti fra scuole cofinanziato da Erasmus+ non si ferma col covid-19 ed anzi per le scuole che ne fanno parte rappresenta anche un ottimo strumento per promuovere iniziative di gemellaggio elettronico.

In occasione del 50esimo anniversario dell’Earth Day, un istituto scolastico calabrese, l’IIS Ferrari di Chiaravalle C.le si è reso promotore di un E-Twinning online Event dal titolo “EARTH DAY 2020: LET’S MAKE A CHANGE!”. L’iniziativa è stata voluta e sostenuta dal Dirigente Scolastico Prof. Saverio Candelieri, sempre aperto ad iniziative che arricchiscono l’offerta formativa dell’Istituto Chiaravallese, che in questo caso ha ritenuto importante valorizzare il know how della scuola attraverso il proficuo contributo offerto dalla docente di inglese e vicario della scuola, Lorena Gullà.

“L’istituto – spiegano dalla scuola – è iscritto alla piattaforma di gemellaggio elettronico eTwinning dal lontano 2007. Da allora i progetti gestiti e realizzati dai docenti con il prezioso contributo degli studenti della scuola sono stati davvero tanti, e non sono mancati i riconoscimenti a livello nazionale ed Europeo. L’ambiente digitale eTwinning offre una miriade di possibilità per gestire progetti interculturali ed interdisciplinari assieme ad educatori partner che lavorano in altrettante realtà scolastiche in Europa. L’opportunità tocca da vicino anche agli studenti che prendono parte ai progetti. La compartecipazione e la condivisione di idee, opinioni, proposte e prassi sono il primo passo verso una globalizzazione del pensiero e delle coscienze. Ragazzi provenienti da tutta l’Unione che lavorano all’unisono per portare avanti iniziative culturali”.

ICOTEA_19_dentro articolo

La riflessione che ha spinto la scuola a promuovere l’iniziativa è nata dalla constatazione che “mai come quest’anno è forte il senso di appartenenza al nostro Pianeta. E’ forte la consapevolezza che l’uomo ha il potere di preservare o distruggere l’ambiente. E’ forte il senso di smarrimento, a causa di una natura che si è ‘rivoltata’ contro di noi”.

La principale domanda dalla quale ha preso piede l’incontro virtuale al quale hanno preso parte docenti E-Twinners di tutta Europa è stata: “La consapevolezza che noi non siamo i Signori della Terra, ma semplici ‘coabitanti’ può portare ai cambiamenti di cui si ha bisogno?”

E le risposte sono venute dalla presentazione di pensieri, immagini e video di un racconto della Terra vista dagli occhi dei giovani”. L’evento che ha registrato molto interesse fra docenti di tutta Europa è il prodotto di un lavoro sinergico di tutto lo staff della scuola.

Preparazione concorso ordinario inglese