Home Personale Educazione interculturale e mobilità studentesca: la guida per i Dirigenti scolastici

Educazione interculturale e mobilità studentesca: la guida per i Dirigenti scolastici

CONDIVIDI

Il 19 settembre è stata presentata presso la sede dell’Associazione Nazionale Presidi la “Guida Operativa per il Dirigente Scolastico – Educazione interculturale e mobilità studentesca”, nata da un progetto congiunto tra ANP e Intercultura.

La guida si rivolge alle scuole per supportarle nell’elaborazione delle attività di educazione interculturale e di scambi scolastici in invio e in accoglienza, con indicazioni utili a promuovere e gestire i processi di mobilità studentesca in entrata e in uscita.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il principale obiettivo è quello di aiutare le scuole a “mettere a sistema” le esperienze di mobilità studentesca in entrata e in uscita e in particolare a:   

  • inserire le esperienze di mobilità nel calendario scolastico con azioni precise e condivise
  • promuovere la mobilità individuale degli studenti in entrata e in uscita attraverso progetti volti a valorizzare tali esperienze come risorsa per l’intera comunità educativa
  • promuovere scambi di classe, gemellaggi personali e virtuali e progetti volti ad aiutare gli studenti a confrontarsi con la diversità.

Questo perché “la mobilità studentesca è una fonte di ricchezza significativa per la scuola. Nessun modello educativo in una società multiculturale e globale può restare impermeabile al confronto e alle contaminazioni”.

“La Guida Operativa per il Dirigente Scolastico – spiega Giorgio Rembado, Presidente Anp – intende essere di supporto organizzativo e gestionale ad un’attività complessa come quella dei percorsi di studio all’estero. Molti problemi infatti nascono da una errata gestione della tempistica e della modalità di condivisione del progetto, che rischia di vanificare i migliori propositi e le migliori esperienze dei singoli”.

La Guida è scaricabile all’indirizzo: www.intercultura.it/guida-operativa.