Home Personale Esami di Stato 2013/2014 Esabac

Esami di Stato 2013/2014 Esabac

CONDIVIDI

L’Us.r. per la Sicilia ha pubblicato qualche giorno fa una serie di faq riguardanti gli Esami di Stato ESABAC. Il documento è stato curato dalla referente regionale ESABAC Maria Pia Magliokeen.

Ecco di seguito i chiarimenti forniti.

Icotea

 

La commissione si può avvalere dell’assistenza del conversatore o assistente di lingua?

Nel caso in cui nella commissione non ci fossero competenze sufficienti il presidente può chiedere la collaborazione di personale esperto, quale il docente conversatore di lingua, già utilizzato durante l’anno scolastico (art.3 DM 95/13)

 

La quarta prova è obbligatoria?

Sì.

 

Che cosa succede se il candidato non si presenta alla quarta prova?

Dovrà giustificare la sua assenza e potrà presentarsi alle prove suppletive per il conseguimento dell’Esame EsaBac.

 

Si conosce la data della quarta prova?

Si. Si effettua il martedì 24 giugno 2014 con inizio alle ore 8,30      

 

Come arriva la quarta prova?

Essendo una prova ministeriale, arriva tramite mail alla scuola come per la prima e la seconda.

 

Come si svolge la somministrazione della quarta prova?

Prima si somministra la prova di letteratura. Poi, dopo le 4 ore, si fa una piccola pausa tra i 15 e 30 minuti (pausa che serve anche a fare le fotocopie della prova di storia) e si somministra quella di storia, che dura 2 ore.

 

Si possono distribuire entrambe le prove contemporaneamente ai candidati?

No, essendo due prove distinte, si devono distribuire in momenti diversi e il plico di storia va aperto solo al termine della prova di lingua e letteratura francese e dopo un congruo periodo di tempo per l’intervallo (15-30 minuti) .

 

Quanto tempo dura la prova di letteratura?

Ha una durata di 4 ore (non è consentito consegnare prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura)

 

Bisogna dare un titolo all’ «essai bref»?

No, poiché già il titolo è nella prova stessa.

 

Se un candidato consegna la prova di letteratura in anticipo, può uscire dall’aula?

Una volta che consegna la prova, può uscire dell’aula in cui si è svolta la prova, ma non dalla scuola.

 

Tra una prova e l’altra, i candidati possono uscire dalla scuola?

Assolutamente no.

 

Tra una prova e l’altra, si può consegnare il cellulare ai candidati?

No, perché anche se sono 2 prove distinte, risulta comunque come un’unica prova.

 

Quanto tempo dura la prova di storia?

Ha una durata di 2 ore (non è consentito consegnare  prima che sia trascorsa 1 ora 30 dalla dettatura)

 

Si può utilizzare il dizionario?

Sì, per entrambe le prove ma il dizionario deve essere monolingue.

 

Chi corregge la prova di storia?

Come scritto nel DM 95/13 art 3  il docente di storia con il docente di letteratura francese (il docente di storia valuterà il contenuto e la struttura mentre il docente di letteratura valuterà la lingua). Se c’è il membro aggiunto (docente conversatore di lingua o assistente), allora saranno il docente di storia e il membro aggiunto. In ogni caso, tutto dipende dalle disposizioni del presidente della commissione. 

 

Come calcolare il voto scritto della quarta prova?

Si calcola la media tra il voto in quindicesimi della prova di letteratura e il voto in quindicesimi della prova di storia in francese  (letteratura + storia in francese  : 2).

 

Ci sarà un voto specifico per la quarta prova?

No, si calcola la media tra la terza e la quarta prova soltanto se il voto complessivo della 4^ prova (la media tra la prova di letteratura e la prova di storia in francese) è compreso tra 10 e 15.

 

Cosa succede se il voto complessivo della quarta prova è insufficiente (inferiore a 10)?

Se il voto complessivo della quarta prova è inferiore a 10, non si fa la media con la terza prova poiché l’alunno non ha superato la prova scritta dell’EsaBac.

 

Come ci si comporta, al momento della valutazione, in presenza di punteggi decimali?

I voti complessivi della quarta prova contenenti una frazione di 0,50 o superiori, saranno arrotondati per eccesso all’intero più alto. Se inferiori a 0,50 saranno arrotondati per difetto all’intero più basso.

 

Il colloquio EsaBac prevede la storia in francese?

No. Il colloquio di storia, qualora se ne ravvisi la necessità, sarà esclusivamente in italiano sul programma svolto nel corso dell’anno e contenuto nel documentodel 15 maggio.

 

Su quale periodo storico si basa l’eventuale prova orale di storia?

Il programma di storia è un’integrazione tra il programma italiano e il programma EsaBac.
È opportuno attenersi al documento del 15 maggio per la scelta dei nuclei tematici fondamentali maggiormente approfonditi.  

 

Come si svolge il colloquio orale di letteratura francese EsaBac?

Il colloquio orale si effettua all’interno del colloquio dell’Esame di Stato e non ha modalità o tempi specifici. Tuttavia, al fine di valorizzare la tipologia del percorso EsaBac, è consigliabile condurre il colloquio in modo pluridisciplinare secondo la metodologia EsaBac esplicitata nei programmi e nel documento del 15 maggio.

 

Come calcolare il voto orale di letteratura EsaBac?

Il voto orale EsaBac riguarda soltanto la letteratura francese. Il docente di letteratura assegna al candidato un voto in quindicesimi secondo una apposita  griglia concordata con la Commissione e sulla base del documento del 15 maggio tenendo conto anche del percorso e della visione degli elaborati.

 

Se il candidato non ha ottenuto la sufficienza alla quarta prova scritta, deve sostenere ugualmente la  prova orale di letteratura?

Sì, perché anche se non ha superato l’EsaBac, la prova orale di francese serve a valutare il colloquio per l’Esame di Stato; in questo caso il docente di letteratura non deve assegnare un voto specifico in quindicesimi.

 

Se il candidato non ha ottenuto la sufficienza alla quarta prova scritta ma ha fatto bene all’orale, può comunque ottenere l’EsaBac?

Purtroppo no, non avendo ottenuto la sufficienza alla quarta prova scritta, questa non può più essere tenuta in considerazione per l’Esame di Stato (media con la terza prova).

 

La seconda prova scritta può avere come oggetto la lingua francese, qualora prevista dall’ordinamento  (ad esempio licei linguistici o turismo)?

No, poiché esiste già la quarta prova scritta di storia e di francese.

 

Si possono inserire quesiti di storia o di francese nella terza prova?

No, poiché esiste già la quarta prova scritta di storia e di francese. Tuttavia si possono mettere domande di storia in italiano.

 

È prevista la presenza di ispettori francesi?

Il Ministero francese si riserva la facoltà di inviare ispettori. Tuttavia questi ultimi non avranno poteri di intervento diretto sullo svolgimento dell’esame ma di osservazione del regolare svolgimento delle prove.

 

Esistono griglie di valutazione ufficiali?

No ma, durante la formazione congiunta dell’USR Sicilia e del “Service de Coopération Educative de l’Ambassade de France” sono state concordate griglie condivise per tutta la Sicilia relativamente alle valutazione delle prove scritte e del colloquio.