Home Attualità ESCLUSIVA – Chiara racconta Peppino Impastato, la mamma: “Talent show non solo...

ESCLUSIVA – Chiara racconta Peppino Impastato, la mamma: “Talent show non solo trash, ma anche impegno civile”

CONDIVIDI
  • Credion

Quando talent show fa rima con impegno civile. Mentre sulla Rai andava in onda una discutibile intervista al figlio di Totò Riina, su TV8, canale in chiaro del gruppo Sky, Chiara Perreca, 16 anni, da Bacoli, comune dell’hinterland napoletano, recitava un monologo in memoria di Peppino Impastato, tratto dal film di Marco Tullio Giordana, “I cento passi”. La pellicola vede protagonista Luigi Lo Cascio nei panni di Peppino Impastato, storico giornalista antimafia ucciso in un attentato dalla malavita organizzata il 9 settembre 1978. In quella pellicola il monologo veniva recitato da Claudio Gioè.

 

Un’esibizione a Italia’s Got Talent che ha commosso tutti e ovviamente ha ricevuto 4 sì dai giudici, che si sono complimentati con lei anche per essere un esempio per i suoi coetanei a essere curiosi, a informarsi e a coltivare la propria passione. 

Icotea

 

“Italia’s Got Talent è comicità, allegria e spensieratezza, ma a volte crea momenti di informazione e riflessione. Grazie Chiara!” con queste parole la pagina Facebook del talent show ha ringraziato Chiara pubblicando il video della sua esibizione.

 

Anche il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo della Ragione, si è dichiarato orgoglioso della sua compaesana e ha subito pubblicato il video dell’esibizione scrivendo: “Da Bacoli a Sky. Si chiama Chiara Perreca, ha 16 anni: ieri sera ha incantato l’Italia intera. Con Peppino Impastato. ‪#‎orgoglioBacoli‬“.

 

Sulla pagina Facebook de ‘La Tecnica della Scuola’ il video di Chiara ha riscosso tanto successo, un “successo esagerato” come dice in esclusiva per il nostro sito internet, la mamma della ragazza: “Mia figlia ha una passione smisurata per la recitazione, nata 9 anni fa. Da 5 studia recitazione a Bacoli. Durante una lezione ha visto questo spezzone di film e ha deciso di interpretarlo a Italia’S Got Talent”.

Reality show non è solo comicità e spensieratezza, ma crea anche momenti di informazione e riflessione: “Si, non è solo tv trash – continua la mamma della giovane – ma anche possibilità di far riflettere il pubblico. Un messaggio, quello di Chiara, valido anche per tanti suoi coetanei. Io e mio marito siamo i primi tifosi di Chiara, che studia all’Alberghiero e presto otterrà il diploma. Prima, infatti, gli studi, poi il sogno, quello di diventare come Sandra Bullock, l’idolo di Chiara fin da piccolina”.

 

I sogni aiutano a vivere e chissà se l’esibizione al talent show non sia la prima di lunga serie.