Home Didattica Europarlamento, nei programmi scolastici c’è bisogno di spirito d’impresa

Europarlamento, nei programmi scolastici c’è bisogno di spirito d’impresa

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una relazione di iniziativa che propone di includere l’educazione imprenditoriale nei curricula scolastici a tutti i livelli di istruzione.

L’iniziativa punta a promuovere lo spirito imprenditoriale dei giovani puntando sull’istruzione e la formazione. L’europarlamento chiede quindi alla Commissione europea di stabilire standard formativi per l’educazione all’imprenditorialità e di stanziare a tal fine strumenti finanziari concreti nell’ambito del programma Erasmus+.

ICOTEA_19_dentro articolo

Tra gli obiettivi strategici individuati, troviamo l’apprendimento permanente e la mobilità, la qualità e l’efficacia dell’istruzione e della formazione, l’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva, e la valorizzazione della creatività e dell’innovazione.

 

{loadposition eb-progetti}

 

Secondo Michaela Šojdrová, l’eurodeputata popolare e ceca responsabile del rapporto, “bisogna insegnare già a scuola come aprire un’attività e diventare imprenditori di se stessi per contrastare l’alta disoccupazione che in alcune regioni d’Europa supera il 50 per cento”.

“Materie come economia, finanza e funzionamento dei mercati – ha concluso l’eurodeputata – devono far parte dei programmi scolastici ed essere accompagnate da un’attività di sostegno e guida professionale”.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese