Home Personale Ex LSU e appalti storici, ecco il bando per l’assunzione nel ruolo...

Ex LSU e appalti storici, ecco il bando per l’assunzione nel ruolo di collaboratore scolastico

CONDIVIDI
webaccademia 2020

È stato finalmente pubblicato l’atteso bando (D.D.G. 2200 del 6 dicembre 2019) che permette l’internalizzazione degli ex-LSU e dei lavoratori degli appalti storici nei ruoli di collaboratori scolastici della scuola statale.

Il bando fa seguito al Decreto Ministeriale n. 1074 del 20 novembre 2019 che disciplina la procedura selettiva, per titoli, finalizzata all’assunzione a tempo indeterminato di personale che sia in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado, conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione e che abbia svolto, per almeno 10 anni, anche non continuativi, nei quali devono essere inclusi gli anni 2018 e il 2019, servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento di tali servizi.

Ai fini del calcolo degli anni necessari per il raggiungimento del requisito di partecipazione, relativo all’anzianità di servizio decennale, i periodi di sospensione obbligatoria del servizio sono da considerare quale servizio effettivo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quanti posti?

Le assunzioni a tempo indeterminato saranno effettuate, mediante la stipula di contratti a tempo pieno e/ o a tempo parziale, nei limiti finanziari complessivi di 11.263unità di personale.

La procedura selettiva sarà indetta, anche in più fasi, dalla competente direzione generale dell’Amministrazione centrale del MIUR e si svolgerà su base provinciale.

Il bando indica il numero di posti disponibili a livello regionale e provinciale.

A livello regionale i posti disponibili sono:

  • Abruzzo 386
  • Basilicata 162
  • Calabria 612
  • Campania 536
  • Emilia Romagna 550
  • Friuli Venezia Giulia 40
  • di cui istituti scolastici con lingua di insegnamento italiana 30
  • di cui istituti scolastici con lingua di insegnamento slovena 10
  • Lazio 728
  • Liguria 128
  • Lombardia 392
  • Marche 259
  • Molise 82
  • Piemonte 498
  • Puglia 1.611
  • Sardegna 205
  • Sicilia 952
  • Toscana 595
  • Umbria 179
  • Veneto 348

Chi non è ammesso

Non possono essere ammessi alla procedura selettiva coloro che sono stati destinatari di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori, ovvero l’interdizione da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché da ogni ufficio o servizio in istituzioni o strutture pubbliche o private frequentate abitualmente da minori e la misura di sicurezza del divieto di svolgere lavori che prevedano un contatto abituale con minori.

Non possono essere inoltre ammessi coloro che sono stati esclusi dall’elettorato politico attivo, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile, ovvero licenziati ai sensi della vigente normativa di legge e/o contrattuale, nonché i condannati per i reati di cui all’articolo 73, del DPR 9 ottobre 1990, n. 309 (Produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope) e i condannati per i delitti indicati dagli articoli 600-septies.2 e 609-novies del codice penale, ovvero gli interdetti da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché da ogni ufficio o servizio in istituzioni o strutture pubbliche o private frequentate abitualmente da minori.

Presentazione delle domande

I candidati presentano l’istanza di partecipazione entro il termine perentorio del 31 dicembre 2019 (ore 14).

La domanda può essere presentata unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione “Piattaforma Concorsi e Procedure  selettive” previo possesso delle credenziali SPID, o in alternativa,  di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata MIUR con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

In particolare, si accede alla pagina dedicata alla procedura selettiva sul sito www.miur.gov.it, area “Ministero”, sezione “Concorsi” (Ministero > Concorsi > Procedura selettiva per la internalizzazione dei servizi) (https://www.miur.gov.it/web/guest/procedura-selettiva-per-la-internalizzazione-dei-servizi). In alternativa, è possibile attraverso il bottone “vai al servizio” presente nella scheda relativa alla “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive”, raggiungibile nell’area “Argomenti e Servizi” > “Servizi online“ (https://www.miur.gov.it/web/guest/servizi-dalla-a-alla-z). All’interno dello spazio denominato “presentazione della domanda” sono disponibili tutte le informazioni utili alla compilazione.

Preparazione concorso ordinario inglese