Home Ordinamento scolastico Finanziamenti europei: 28milioni di euro per la formazione professionale

Finanziamenti europei: 28milioni di euro per la formazione professionale

CONDIVIDI
  • Credion

Facendo riferimento ai dati relativi al fabbisogno di competenze, le alleanze delle abilità settoriali sostengono la progettazione e l’erogazione di contenuti di formazione professionale a livello transnazionale, oltre che di metodologie didattiche e formative per profili professionali chiave a livello europeo.

 

La pagina di Economia e lavoro di Alessandrianews.it pubblica il bando a sostegno dei progetti riguardanti vari lotti messi a disposizione dall’EU e scaricati dal link:

Icotea

Lotto 1 – Alleanze delle abilità settoriali per l’individuazione del fabbisogno di competenze

Si dovrebbe realizzare una collaborazione tra soggetti pubblici e privati sul mercato del lavoro al fine di individuare e prevedere le carenze di competenze e gli squilibri tra domanda e offerta di competenze persistenti a livello settoriale per un determinato gruppo di profili professionali.

L’Alleanza deve interessare almeno 12 Paesi del programma e comprendere almeno 2 organizzazioni, di cui almeno 1 rappresentativa dell’industria e almeno 1 rappresentativa degli istituti di istruzione e formazione.

Le alleanze rientranti nel Lotto 1 riceveranno un contributo compreso tra 330.000 e 500.000 euro. L’Agenzia prevede di finanziare circa 3 proposte.

Lotto 2 – Alleanze delle abilità settoriali per la pianificazione e l’erogazione di IFP

Queste Alleanze sono finalizzate ad affrontare le carenze e il fabbisogno di competenze registrati in un settore economico specifico, sviluppando programmi di studio e metodologie didattiche e formative.

L’Alleanza deve interessare almeno 4 Paesi del programma e comprendere almeno 8 organizzazioni, di cui almeno 3 devono essere imprese, rappresentanti dell’industria o del settore (per esempio, Camere di commercio o associazioni di categoria) e almeno 3 devono essere istituti di istruzione e formazione.

Nel Lotto 2 il contributo per singolo progetto sarà compreso tra 700.000 e 1.000.000 di euro. L’Agenzia prevede di finanziare circa 4 proposte.

Lotto 3 – Alleanze delle abilità settoriali per l’attuazione di un nuovo approccio strategico (piano) alla cooperazione settoriale sulle competenze.

Il suo scopo è migliorare le informazioni sulle competenze e fornire una strategia e strumenti chiari per far fronte alle carenze di competenze all’interno di settori economici specifici. Sarà lanciato sotto forma di iniziativa pilota in sei settori: automobilistico, difesa, tecnologia marittima, geoinformazioni spaziali, tessile-abbigliamento-pelle-calzature e turismo.

Gli obiettivi del lotto 1 (previsione della domanda di competenze) e del lotto 2 (risposta al fabbisogno di competenze individuato tramite la progettazione e l’erogazione di IFP) devono essere inclusi nella strategia settoriale.

L’Alleanza deve interessare almeno 6 Paesi del programma e comprendere almeno 12 organizzazioni, di cui almeno 5 devono essere imprese, rappresentanti dell’industria o del settore (per esempio, Camere di commercio o associazioni di categoria) e almeno 5 devono essere istituti di istruzione e formazione.

L’importo massimo di ogni sovvenzione per il Lotto 3 è pari a 4.000.000 di euro. L’Agenzia prevede di finanziare circa 6 proposte. Potrà essere selezionata soltanto 1 proposta per settore pilota.

Budget e entità del cofinanziamento

Il contributo UE può coprire fino all’ 80% dei costi totali ammissibili del progetto, per un ammontare variabile a seconda del Lotto.

Budget totale: 28.000.000 euro così distribuito

– 1.000.000 euro per il Lotto 1

– 3.000.000 euro per il Lotto 2

– 24.000.000 euro per il Lotto 3

Scadenza bando

02 maggio 2017, ore 12.00 (ora dell’Europa centrale)

 

Aree geografiche coinvolte

L’area geografica ammissibile comprende: 28 Stati membri UE, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia.

Programma Erasmus+: Bando Erasmus+, KA 2 – Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi – Alleanze delle abilità settoriali EACEA/04/2017 p