Home Alunni Formazione studenti, progetti internazionali Italia-Russia

Formazione studenti, progetti internazionali Italia-Russia

CONDIVIDI
  • GUERINI

Il Convitto Nazionale ‘Paolo Diacono’ investe da sempre per potenziare la formazione individuale degli allievi,e l’iniziativa realizzata con la Russia, nello specifico con l’Istituto Puskin di Mosca, è finalizzata ad avvicinare gli studenti del Liceo Linguistico alla lingua e alla cultura russa affinché possano conseguire la certificazione durante un soggiorno studio nella città di Mosca.

Anche quest’anno grazie alla collaborazione con l’Associazione Internazionale “Amici” Italia-Russia, viene offerta l’opportunità agli studenti del Liceo linguistico di San Pietro al Natisone, scuola annessa al Convitto cividalese, che pone al centro della sua attenzione la formazione della persona e del cittadino e crea un clima di relazioni internazionali improntato alla solidarietà e al dialogo. Gli allievi delle classi quarte e quinte si trovano attualmente in Russia per svolgere una attività formativa che attraverso un percorso di incontri, lezioni e tavole rotonde, permetterà loro di conseguite la certificazione in lingua russa.

Icotea

In virtù dell’accordo di collaborazione che è stato firmato dal Convitto con le realtà formative moscovite, anche alla secondaria di primo grado e alla primaria del Paolo Diacono si stanno avviando scambi e percorsi di conoscenza della lingua e della cultura russa.

“Quelle che portiamo avanti sono iniziative di crescita formativa, culturale e personale che guardano all’interazione tra allievi di diversi paesi, indispensabili per garantire ai nostri studenti un contesto educativo sempre più qualificato. – prosegue Patrizia Pavatti, rettore del Convitto Nazionale “Paolo Diacono – Questo progetto diventa per i ragazzi un’ottima occasione per approfondire la lingua russa. Non dimentichiamo che il nostro dialogo con la Russia e le sue istituzioni scolastiche prosegue da oltre un decennio, e che il Liceo Linguistico annesso al Convitto offre la possibilità di inserire il russo tra le lingue curricolari.