Home Generale Fra i due studenti litiganti, è la docente a prendersi un pugno...

Fra i due studenti litiganti, è la docente a prendersi un pugno in faccia

CONDIVIDI

Il fattaccio è accaduto nella tarda mattinata di martedì 19 gennaio scorso all’IIS “Piero Sraffa” di Crema (CR) dove una docente di sostegno trentenne, che ha assunto servizio lo scorso settembre, si è trovata nel mezzo di un vero e proprio incontro di pugilato tra due studenti, uno maggiorenne e l’altro un po’ più giovane.

I due si sono presi a cazzotti nel corridoio al termine delle lezioni, mentre la malcapitata insegnante, che si trovava in zona per svolgere i compiti di sorveglianza, è intervenuta per sedare la rissa, ma ha avuto la peggio beccandosi un violento pugno sul naso. Lo studente che ha sferrato il pugno andato a segno, ha dichiarato che voleva colpire il compagno, ma per sbaglio ha beccato in pieno naso la docente che è immediatamente caduta a terra sanguinante finendo dritta al pronto soccorso per le medicazioni ed i controlli necessari a scongiurare il peggio.

Icotea

La vicepresidenza ha immediatamente allertato, oltre ai soccorsi sanitari, anche gli agenti del locale commissariato di polizia che sono intervenuti per gli accertamenti di rito. La prof è stata fortunatamente dimessa ma deve ritornare ancora in ospedale per altri controlli, ma i due studenti rischiano l’espulsione dalla scuola che potrebbe costargli molto cara.

Infatti il provvedimento significherebbe non poter mai più frequentare questo istituto e perdere l’anno.

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

Oltre alle sanzioni comminate della scuola, i due rischiano anche guai seri con la giustizia penale. Spetterà alla docente decidere se sporgere denuncia o meno a carico dello studente che le ha sferrato il pugno. L’istituto scolastico ha diffuso la seguente  nota stampa: “In merito a quanto accaduto nella tarda mattinata di oggi presso il nostro istituto  che ha visto l’intervento delle forze dell’ordine e di un’ambulanza, la scuola per bocca del suo dirigente scolastico, al fine di tutelare il buon nome dell’istituto, intende precisare quanto segue: non vi è stata nessuna aggressione nei confronti della docente che ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari, in quanto si è trovata in mezzo ad una lite tra due studenti, avvenuta durante l’intervallo che, come da orario, è previsto prima dell’ultima ora di lezione”.

 “La docente trovandosi nella condizione di insegnante incaricata della sorveglianza durante l’intervallo, accorgendosi immediatamente del sorgere della lite tra i due alunni, nel tentativo di sedare gli animi è stata involontariamente colpita al volto. Successivamente, gli uffici della stessa scuola hanno provveduto a contattare le forze dell’ordine ed il servizio 118 per gli interventi conseguenti. La docente, dopo le cure dei medici del locale pronto soccorso è stata già dimessa, mentre per gli alunni responsabili di quanto accaduto, si prevedono provvedimenti disciplinari esemplari, come da regolamento scolastico”. “Dispiace – sottolineano il dirigente scolastico Ernesto Abbà e la vice Paola Vita – come educatori e come genitori, dover talvolta assistere a fenomeni improvvisi e imprevedibili, che magari sono anche il frutto di situazioni che nascono fuori dal contesto scolastico e che a scuola si manifestano senza alcuna apparente motivazione”.