Home Attualità Furto di computer in una scuola catanese. La ds: “Danno per i...

Furto di computer in una scuola catanese. La ds: “Danno per i nostri alunni”

CONDIVIDI
  • Credion

“Un furto che danneggia i nostri alunni, ma che non ci fermerà”. Ad affermarlo è la dirigente dell’istituto comprensivo ‘Diaz-Manzoni’ di Catania, Sebastiana Ivana Gualtieri.

L’episodio è avvenuto nella notte tra l’8 e il 9 dicembre, quando alcuni malviventi si sono introdotti nel cortile del plesso di Via Santa Maddalena/Plebiscito e hanno poi sfondato la porta recandosi nel laboratorio di informatica saccheggiando letteralmente la sala. Tramite alcuni carrelli utili a trasportare i dispositivi digitali, i ladri hanno portato via un numero consistente di apparecchiature (pc e tablet) e di supporti informatici che venivano utilizzati dagli alunni.

Icotea

“Sono strumenti indispensabili per la didattica – ci spiega la dirigente del plesso – e il furto danneggia soprattutto chi li usava per apprendere. Appena ho visto cos’era successo, mi è scappato un pianto. Sono arrivata in questo plesso il 1° settembre, ma in questi oltre tre mesi abbiamo lavorato con dedizione in una scuola storica del centro storico catanese. Sappiamo che il momento è già delicato per via delle regole che non rendono facile la vita ai bambini”.

La dirigente vuole far arrivare la voce alle istituzioni e, dopo aver sporto denuncia ai carabinieri, ha scritto anche alla ministra Lucia Azzolina, augurandosi di non essere lasciati soli. “Auspico che alla scuola possano essere destinati fondi per migliorare i sistemi antifurto affinchè si possano proteggere gli strumenti, patrimonio della comunità. Questo brutto episodio comunque non ci fermerà, e continueremo a lavorare per il bene dei nostri alunni”.