Home Alunni “Gay al rogo”: scritta sul muro di una scuola

“Gay al rogo”: scritta sul muro di una scuola

CONDIVIDI
  • Credion

A segnalare la scritta il Gay Center, che ha definito l’ennesima azione omofoba “un nuovo segno allarmante di quanto sia diffusa l’omofobia e cerchi di colpire soprattutto i giovani”. In una nota, il portavoce di Gay Center Fabrizio Marrazzo ha sottolineato che “chi vuole fare battaglie ideologiche sulla scuola apra gli occhi. Questi sono atti che minano la serenità dei ragazzi oltre che colpire i gay”.

E infatti sono state complessivamente 1.182 nel 2014 le segnalazioni a polizia e carabinieri di manifestazioni di discriminazione. E’ l’ultimo dato a disposizione dell’Oscad, l’Osservatorio sulle discriminazioni del Viminale, guidato dal vicecapo della polizia Fulvio Della Rocca. La “parte del leone” la fanno le discriminazioni sessuali, sia di stampo omofobico sia etero. Oltre la metà delle segnalazioni ricevute è di rilevanza penale. Secondo una stima, l’Oscad ha rilevato un incremento, non superiore al 15%, delle discriminazioni legate alla sessualità.

“E’ sempre più importante e urgente sostenere tutte quelle sane progettualità che, educando i giovani alle differenze, promuovono azioni di contrasto al bullismo omofobico”, perché “contro l’omofobia servono politiche integrate per la costruzione di una società civile ed inclusiva”: dicono gli esponenti dei Gay Center 

Icotea